Come avere un risparmio energetico nelle aziende: acquisto, leasing o noleggio operativo?

Il tema del risparmio energetico nelle aziende è un argomento sempre attuale nel mondo delle imprese; infatti, tra le voci di costo più importanti troviamo sempre l’energia elettronica. A questo proposito strettamente collegato al risparmio energetico c’è l’efficienza dei vari sistemi, in particolare il risparmio energetico LED.

Domotica, LED ed Energia non consumata: ecco come avere un risparmio energetico in azienda

Di certo il controllo domotico è l’ambito di innovazione che offre maggiori spazi per sviluppi futuri, avendo l’efficienza luminosa raggiunto livelli moto elevati. A questo punto, se parliamo di illuminazione aziendale è necessario parlare di impianti di illuminazione integrati, quindi non solo lampade led ma anche sensori, gateway e software per il controllo della illuminazione.

Scopri subito gli incentivi statali per il risparmio energetico LED >
Scegli il tipo di investimento migliore per la tua azienda >

Se parliamo di nuovi impianti di illuminazione, ormai il LED è diventato lo standard ed è entrato a far parte del dizionario comune. Bisogna però dire che dalle prime lampade industriali a LED, presentate ormai quasi dieci anni, fa le cose sono cambiate in modo radicale.

La centralità non è più rappresentata dalla efficienza dei corpi illuminanti che, pur avendo fatto passi da giganti passando dai 70lm/w agli attuali 170lm/w, rappresenta una parte limitata del potenziale dato principalmente dalla modularità della tecnologia LED e dalla possibilità offerte dalla domotica.

In questo modo si può ottenere il meglio dal punto di vista dell’efficienza, della qualità e del confort visivo: avere un impianto di illuminazione efficiente significa soprattutto fare in modo che la quantità e la qualità della luce possa essere quella giusta nel momento giusto. Questi risultati si possono ottenere solo attraverso prodotti di alto livello e soprattutto con analisi fatte da persone competenti in materia, in grado di scegliere la soluzione più giusta per l’esigenza specifica del momento.

Il vero risparmio? L'energia non consumata

In passato la maggior parte delle aziende subivano l’inesperienza di progettisti e installatori elettrici che, per rispettare alcuni parametri, sovradimensionavano gli impianti ottenendo come risultato quello di sprecare energia e purtroppo il maggior risparmio energetico si ottiene soprattutto con l’energia non consumata.

Incentivi per il risparmio energetico aziendale: Iper-Ammortamento, Super-Ammortamento e credito d’imposta

Esistono diverse forme di incentivi statali che si sono susseguiti negli ultimi anni in particolare nel 2018 e 2019 il LED ha beneficiato di agevolazione quali il “Super Ammortamento”, che ha permesso di portare in ammortamento il 40% in più del valore del bene acquistato.

Nel 2020 per dare una certa continuità c’è la possibilità di beneficiare del “credito d’imposta” pari al 6% del valore complessivo dell’investimento fino ad un massimo di Mio 2,0 il valore della agevolazione può essere compensata con imposte e contributi nel modello  F24 a partire dal 2021, in cinque quote annue di identico importo.

E nel 2020?

Periodo di effettuazione degli investimenti Condizioni da rispettare Agevolazioni spettate
Dal 1.1.2020 al 30.6.2020 Entro il 31.12.2019:

–          Ordine accettato dal venditore

–          Pagamento acconto 20%

Super-Ammortamenti DL 34/2019
Dal 1.1.2020 al 31.12.2020 Entro il 31.12.2019:

–          Ordine accettato dal venditore

–          Pagamento acconto 20%

Iper-Ammortamenti L. 145/2018
Dal 1.1.2020 al 31.12.2020 Assenza di una delle due condizioni sopra Nuovo credito d’imposta
Dal 1.1.2021 al 30.6.2021 Entro il 31.12.2019:

–          Ordine accettato dal venditore

–          Pagamento acconto 20%

Nuovo credito d’imposta

 

È utile ricordare che esistono diversi strumenti finanziari che permettono alle aziende che voglio dotarsi di un impianto di illuminazione a led di fare questo passo senza appesantirsi dal punto di vista del bilancio.

Per capire quale è la scelta migliore da fare bisogna fare un’attenta analisi della situazione finanziaria/patrimoniale della azienda per poter sfruttare al meglio i vantaggi dell’offerta. Scopri di più sulla scelta finanziaria migliore per la tua azienda >

Modalità di acquisto e vantaggi impianto LED

Possiamo sintetizzare con uno schema che prevede tre modalità di acquisto e i relativi vantaggi:

  • ACQUISTO: mezzi propri, finanziamento tradizionale, mutuo
  • LEASING FINANZIARIO: leasing
  • LEASING OPERATIVO: noleggio

Acquisto, leasing o noleggio operativo: cosa scegliere per risparmiare in azienda

Scopri cosa cambia in base al tipo di investimento che si desidera portare avanti e quale è il modello più adatto per la tua azienda. Vuoi sapere più nel dettaglio come funzionano? Scopri di più >

PARAMETRI ACQUISTO LEASING NOLEGGIO
Proprietà del bene l’acquirente ha sia la proprietà che il possesso a termine può decidere di riscattare il bene della finanziaria. A fine noleggio può essere fatto un patto di riacquisto
Durata Vincolata (stabilita dagli ammortamenti fiscali) Libera
Garanzia Quella prevista per legge Quella prevista per legge Estensione garanzia per tutta la durata del noleggio
Termine vita del bene Rivendita o smaltimento a carico dell’acquirente Possibilità di non riscattare al termine del leasing Smaltimento del bene a carico del fornitore
Liquidità aziendale Deflusso di cassa significativo anche in ipotesi di rateizzazione Deflusso di cassa minore pari al canone di leasing Deflusso di cassa minore pari al canone di noleggio
Assicurazione A carico dell’acquirente Normalmente a carico dell’utilizzatore Compresa nei canoni di noleggio
Ammortamenti e Cespiti Il bene viene inserito nei cespiti aziendali e segue l’ammortamento ordinario come da tabella ministeriale Il bene viene inserito nei cespiti aziendali e la durata dell’ammortamento è 2/3 dell’ammortamento ordinario Il bene non viene inserito nei cespiti e non è previsto ammortamento
Deducibilità canoni In base alla durata dell’ammortamento, in caso di finanziamento solo quota capitale Solo la quota capitale Totalmente deducibili in quanto considerati come servizio/utenza
Patrimoniale Iscritto nell’attivo dello stato patrimoniale “immobilizzazioni”, unitamente al “debito verso il fornitore”. Iscritto nell’attivo dello stato patrimoniale a valore di riscatto Non iscritto
Conto economico Nei costi: sotto la voce acquisti in caso di pagamento con mezzi propri oppure solo quota capitale nel caso di finanziamenti. Nei costi: sotto la voce “godimento i beni terzi” solo per la quota capitale Nei costi: “godimento i beni terzi o servizi” per la totalità del canone
Irap Deducibile in caso di acquisto con mezzi propri, non deducibile la quota interessi in caso di acquisti con mutui o finanziamenti. Non deducibile la quota interessi Interamente deducibile
Iva Assoggettata e interamente deducibile in caso di utilizzo mezzi propri, negli altri casi non finanziabile e non deducibile Assoggettata e interamente deducibile Assoggettata e interamente deducibile
Ires Deducibilità in base alle quote di ammortamento Deducibilità in base alle quote di ammortamento Deducibilità totale a prescindere dalla durata

    Contattaci

    Hai bisogno di maggiori informazioni sui nostri servizi?
    Compila il form per essere ricontattato a breve da un referente Würth.

    [honeypot controllocitta-584]

    *campi obbligatori