Novità auto ibride elettriche: tutto quello che c’è da sapere sull’e-mobility

In soli 7 anni, dal 2012 al 2019, le auto elettriche sono aumentate quasi del 4000%, passando da 205.380 a 7.886.500 unità (Fonte: ANFIA, Area Studi e Statistiche, su dati ACEA, EAFO 2019). Secondo ilSole24Ore nel 2030 supereranno i veicoli a combustione, conquistando il 51% degli automobilisti.

Parliamo di un mercato in continua evoluzione che propone ogni giorno novità su auto ibride elettriche, modalità di ricarica e tipologie di motori.

Riuscire ad orientarsi non è sempre facile, vediamo allora di fare un po’ di chiarezza.

I diversi tipi di veicoli elettrici e tutte le novità: auto ibride elettriche mild, full e plug-in

 BEV, REEV, HEV, PHEV: sono le sigle con cui si identificano i veicoli dell’e-mobility, soluzioni innovative sempre più diffuse. Scopriamo tutte le differenze:

  • BEV- Battery Electric Vehicle

Sono i veicoli totalmente elettrici.
Dispongono di una batteria che alimenta la propulsione e si ricarica in due modi: collegandola ad una rete elettrica e recuperando l’energia di frenata durante la marcia.

novità auto ibride elettriche BEV
  • PHEV – Hybrid Electric Vehicle Plug-in
  • Sono dotati di un motore elettrico e un motore a combustione interna che lavorano in sinergia tra loro. La batteria viene ricaricata dal motore termico, in fase di frenata oppure da una presa elettrica. Al momento consentono di percorrere fino a 50 km completamente in elettrico.
novità auto ibride elettriche PHEV
  • REEV – Range Extended Electric Vehicles

Hanno una doppia alimentazione, ovvero una batteria elettrica e un motore a combustione interna (il Range Extended) che produce energia per la batteria. In pratica quando la carica della batteria è bassa, subentra il Range Extended che permette quindi all’auto di non arrestarsi. Tra le novità delle auto ibride elettriche questa soluzione è ancora poco diffusa perché richiede una tecnologia molto costosa.

novità auto ibride elettriche REEV
  • HEV – Hybrid Electric Vehicle

Anche in questo caso il veicolo è dotato di una batteria e di un motore a combustione. A differenza però dei modelli REEV, il motore termico non alimenta la batteria ma fornisce una spinta aggiuntiva per far muovere il veicolo.

Ci sono due varianti di HEV: i Mild Hybrid, ovvero gli ibridi leggeri che non sono in grado di percorrere distanze solo in modalità elettrica. E i Full Hybrid che invece sono dotati di un motore elettrico che può funzionare in autonomia per diversi km.

novità auto ibride elettriche HEV

Spine di ricarica: tutte le tipologie esistenti e le varianti più diffuse

Anche il mondo delle spine di ricarica è piuttosto ampio e si arricchisce continuamente di novità, per auto ibride elettriche sempre più sofisticate.

novità auto ibride elettriche Spine tipo 1

Tipo 1

Garantisce una potenza massima di ricarica di 7,4 kW con corrente alternata monofase 32 A/230 V. È molto diffusa in Asia ma difficilmente si trova in Europa.

novità auto ibride elettriche Spine tipo 2

Tipo 2

È la classica spina trifase, ovvero lo standard europeo. In una stazione di ricarica raggiunge una capacità pari a 43 kW, nelle reti domestiche fino a 22 kW

novità auto ibride elettriche Spine CCS combo 1

CCS Combo

È una spina di ricarica Tipo 2 dotata di due contatti di potenza aggiuntivi per la ricarica in corrente alternata. Si collega alle stazioni di ricarica veloce in corrente continua.

novità auto ibride elettriche Spine CHAdeMO 1

CHAdeMO

È una tecnologia giapponese per ricariche rapide. Permette ricariche fino a 100 kW ma la maggior parte delle stazioni europee arriva solo a 50 kW.

novità auto ibride elettriche Spine tesla

Tesla Supercharger

Sviluppata da Tesla, è una versione modificata della spina Tipo 2. Consente alla batteria della Model S di essere ricaricata dell’80% in soli 30 minuti, fino a 120 kW DC.

I cavi di ricarica per e-mobility: Modo 2 o Modo 3?

Esistono 2 modelli di cavi di ricarica:

Cavo di ricarica Modo 2

Disponibile in vari tipi, si collega alla presa di casa ed è di solito fornito dalle case automobilistiche. La scatola di controllo del cavo si trova tra il cavo di ricarica e il cavo di ricarica del veicolo

Cavo di ricarica Modo 3

Serve per collegare il veicolo alla stazione di ricarica e garantisce una ricarica fino a 43 kW. Può essere un cavo da tipo 2 a tipo 2, la presa standard europea, oppure da tipo 2 a tipo 1.

Prese e spine di ricarica per la casa, le officine e anche i viaggi

Le continue novità delle auto ibride elettriche riguardano anche le prese di ricarica, che devono adattarsi sia in ambito domestico, sia industriale.

novità auto ibride elettriche Schuko

Presa Schuko

Le classiche “prese da casa” si trovano anche in alcune stazioni di ricarica. Sono idonee a cavi di ricarica Modo 2 e consentono di arrivare a una capacità di ricarica fino a 3,7 kW.

novità auto ibride elettriche novità auto ibride elettriche CEE plug

CEE plug 

Ce ne sono vari tipi:

  • La spina industriale trifase (rossa)
  • La spina industriale piccola (CEE16) con capacità di ricarica fino a 11 kW
  • La spina industriale grande (CEE32) con capacità di ricarica fino a 22 kW
  • La spina monofase (azzurra) da “campeggio” con capacità di ricarica fino a 3.7 kW

E-mobility: le norme di riferimento e le professioni

Al momento non esiste una normativa specifica per la riparazione e manutenzione delle auto ibride o elettriche. In Italia si fa quindi riferimento a due norme tecniche: la CEI 11-27, italiana, e la CEI EN 50110-1, europea. Si tratta però di norme relative ai lavori elettrici su edifici, e non su veicoli.  Di fatto, quindi, chi ripara o fa manutenzione su auto elettriche deve possedere le stesse abilitazioni di chi effettua lavori elettrici su edifici.

Le normative riconoscono 2 tipi di operatori, adeguatamente formati:

  • PES (persona esperta) che può eseguire i lavori in autonomia;
  • PAV (persona avvertita) che può svolgere gli stessi lavori solo sotto la supervisione di una PES.

Entrambe le figure si distinguono poi in due categorie: gli operatori che possono lavorare in presenza di tensione e quelli che invece possono operare solo a tensione staccata.

La mobilità è in cambiamento. Scopri i prodotti che Würth ha pensato per la trasformazione della tua officina da tradizionale a e-mobility!

catalogo Wuerth e-mobility

    Contattaci

    Hai bisogno di maggiori informazioni sui prodotti?
    Compila il form per essere ricontattato a breve da un referente Würth.

     

    [honeypot controllocitta-584]

    *campi obbligatori