E-mobility: soluzioni e prodotti. Equipaggiati per il futuro!

Il passaggio dalla produzione di energia da materiali fossili a quella da fonti rinnovabili è ormai inarrestabile. L’accordo della conferenza sul clima ONU COP21 sulla limitazione del riscaldamento globale a +2 °C e la riduzione del 50% delle emissioni di CO2 entro il 2050 accelerano questo processo e danno un forte impulso al mercato delle energie rinnovabili. Il settore dell’automobile continua a essere un gigante per le emissioni di CO2, con il 25% delle emissioni in Europa. Specialmente il quotidiano traffico su strada danneggia enormemente il clima.

Bisogna quindi avere la consapevolezza che la mobilità sta cambiando e domani sarà a basso consumo di energia e a basso impatto climatico. Il successo della e-mobility è ormai inarrestabile. Ecco come attrezzare la vostra officina del futuro per adeguarla in modo ottimale e così generare ulteriore fatturato con il mercato delle auto ibride e elettriche.

E-mobility: perché solo adesso?


La limitata capacità delle batterie e i lunghi tempi di ricarica hanno impedito finora che la e-mobility facesse breccia. Con nuovi standard per i sistemi di ricarica con un’autonomia di 300-550 km e 15-20 minuti di ricarica, questi ostacoli appartengono ora al passato.
L’e-boom è imminente e il fabbisogno di veicoli elettrici e di infrastrutture di ricarica affidabili subirà un aumento notevole. Per sottoporre questi veicoli elettrici a una manutenzione corretta, oltre a un vasto know-how i meccanici necessitano utensili e materiali di consumo adatti ai veicoli elettrici e ibridi. 

Würth già da tempo offre una vasta gamma di utensili a mano isolati VDE e strumenti di misurazione per impianti elettrici e ha maturato, quindi, un’ottima esperienza in questo campo.

Adeguamenti dell’infrastruttura delle officine sono necessari per poter offrire servizi di e-mobility

I veicoli elettrici presentano requisiti completamente nuovi alla formazione professionale degli specialisti del settore automobilistico.
Anche l’infrastruttura delle officine deve essere adeguata alle nuove esigenze.

Le batterie dei veicoli elettrici, Plug-in Hybrid Electric Vehicle (PHEV) e Range Extended Vehicles (REX), sono batterie industriali. Tra i loro morsetti è applicata una tensione compresa tra 100 e 400 volt, ossia una tensione di classe B. I lavori su apparecchiature o impianti con tensione di classe B devono essere svolti solo da persone opportunamente istruite!
Le tensioni utilizzate nei veicoli elettrici vengono suddivise secondo ISO in due classi:

  • La tensione di classe A è
    • < 30 V AC o < 60 V DC.
  • La tensione di classe B è
    • ≥ 30 V AC e ≤ 1000 V AC
    • ≥ 60 V DC e ≤ 1500 V DC.

In caso di incidente, il distacco dei morsetti della batteria avviene automaticamente.

Non puoi fare a meno di un prova tensione (come il PRO II LED > o il PRO II LCD >) e degli strumenti di misurazione.

Ogni veicolo elettrico ha un apposito cavo di ricarica. Questi cavi possono essere molto diversi, non sono intercambiabili e vanno controllati in occasione di ogni sosta in officina. Si deve controllare in particolare che il conduttore di protezione tra il connettore a spina e il veicolo sia funzionante e che la guaina del cavo non presenti né lesioni di natura meccanica né punti di rottura o deformazione visibili o percepibili al tatto.

Bisogna comunicare in modo inequivocabile agli acquirenti di veicoli elettrici di far controllare da un tecnico qualificato tutte le prese di corrente alle quali collegano regolarmente i loro veicoli. Gli utenti non devono essere indotti a utilizzare impianti elettrici per i quali non si dispone di informazioni sicure o confermate.
La normale presa di corrente o la presa di corrente domestica non rappresenta una soluzione generalmente accettabile e dovrebbe essere utilizzata solo in casi eccezionali!

Per l’impiego in officina, nello showroom e in posti macchina riservati ai clienti, la necessaria infrastruttura di ricarica e gli utensili speciali vengono in parte prescritti dal costruttore del veicolo. Le officine devono essere attrezzate con guanti isolanti, schermo protettivo contro arco elettrico, tappeto isolante e prodotti per la delimitazione dell’area di lavoro e segnaletica adeguata e cartelli di pericolo.
È obbligatorio impiegare le speciali apparecchiature di lavoro e i mezzi ausiliari prescritti dal costruttore per la diagnosi, la riparazione e la manutenzione.

E-Mobility: lavora in sicurezza

Quando si lavora in presenza di elettricità, si devono rispettare delle regole di sicurezza fondamentali. Sui sistemi ad alto voltaggio si deve lavorare solo se non sono sotto tensione. Osservando queste regole è possibile lavorare in sicurezza su veicoli muniti di sistemi ad alto voltaggio. Le prime tre regole di sicurezza hanno un carattere pratico di particolare rilievo nella tecnica automobilistica:

  1. Staccare la tensione
  2. Assicurarsi che la tensione non possa essere ricollegata
  3. Verificare l’effettiva assenza della tensione

Attenzione alla regola dei 3 punti:

  • controllare lo strumento di misura
  • misurare la tensione
  • ricontrollare lo strumento di misura.

La mobilità è in continuo cambiamento.

Würth mette a disposizione ai propri clienti una vasta gamma di prodotti sempre crescente per stare al passo con i tempi!

Scopri i prodotti dedicati al mondo e-mobility nel catalogo dedicato.

catalogo Wuerth e-mobility

    Contattaci

    Hai bisogno di maggiori informazioni sui prodotti?
    Compila il form per essere ricontattato a breve da un referente Würth.

     

    [honeypot controllocitta-584]

    *campi obbligatori

    Lascia un Commento