Additionally, paste this code immediately after the opening tag: Skip to main content

Quanti motori sono stati danneggiati dalla cosiddetta “acqua nel serbatoio”? È una delle diagnosi più temute, quando si riscontrano problemi sull’auto. Tanto che in questi casi i rimedi, più o meno attendibili, sono numerosi. Chi non hai mai sentito parlare, per esempio, degli additivi per carburante – gasolio e benzina – che promettono di far “bruciare” le particelle di acqua? Cercheremo di fare luce proprio su questo punto, per capire come eliminare davvero le particelle che rischiano di compromettere la vettura.

Acqua nel serbatoio: quali rischi si corrono se non viene eliminata

L’acqua rappresenta un pericolo concreto per gli iniettori, che normalmente lavorano a pressioni superiori anche a 2.000 bar. Se le particella di acqua riuscissero a entrare in combustione, il rischio di “spaccare” l’iniettore sarebbe concreto.

La presenza di acqua presente nel serbatoio, inoltre, potrebbe causare la rottura della pompa elettromeccanica, oppure, in seguito alla formazione di ruggine, il deterioramento

Infine, il liquido potrebbe diventare un terreno fertile per i microrganismi presenti naturalmente nel biodiesel. Questi potrebbero proliferare, generando a loro volta fanghi o alghe, che possono causare l’intasamento dei filtri e del sistema di alimentazione.

CARBURANTE CONTAMINATO: ECCO PERCHÉ

Il carburante può effettivamente essere contaminato dalla presenza di particelle d’acqua per più di una ragione.

L’acqua può già essere presente, in minime quantità, fin dalla produzione del gasolio, per esempio. Non dimenticare che le contaminazioni, legate alla presenza accidentale nel fondo delle autocisterne di trasporto. Inoltre, anche le pompe o i serbatoi dei distributori possono accusare delle infiltrazioni, magari perché non godono di una perfetta tenuta stagna. Le particelle possono formarsi anche per la condensazione derivata dal ritorno del carburante dalla camera di combustione al serbatoio.

Come capire se è presente acqua nel serbatoio?

Potresti sospettare che l’auto sia stata compromessa da carburante contaminato quando si verificano:

  • Difficoltà di avviamento
  • Erogazione della potenza incerta e poco fluida
  • Andatura a strappi
  • Minimo irregolare
  • Rumore insolito del motore
  • Eventuale presenza di fumo bianco

Come eliminare l’acqua nel serbatoio

Tutti sapranno che i motori a gasolio sono già datati degli appositi filtri per eliminare l’acqua nel serbatoio. Posizionato tra la pompa e gli iniettori, o tra il serbatoio e la pompa, questo elemento filtra ogni impurità di natura solida. Nello stesso tempo assicura anche la separazione dell’acqua dal carburante sfruttando la viscosità e la differenza di peso specifico tra i due liquidi.

L’acqua si deposita quindi nella parte inferiore del filtro, che dovrà ovviamente essere svuotato ogni volta prima che si superi il livello di guardia.

È anche possibile “aiutare” il filtro diesel a svolgere meglio il suo compito: non bisogna far altro che scegliere il prodotto giusto.

Additivo diesel: usa il Carbo Pump TD1

Un additivo diesel di buona qualità è in grado di separare meglio l’acqua dal carburante, grazie al suo potere demulsivo e aiutando il filtro durante le fasi di utilizzo. Non esiste nessun prodotto chimico, quindi, in grado di “bruciare” davvero le particelle di acqua nel serbatoio.

Ti consigliamo di usare Carbo Pump TD1 di Würth, un additivo diesel per tutti i motori a 4 tempi, con un elevato potere demulsivo (test ASTM D1094).

Come applicare correttamente l’additivo diesel?

È sufficiente aggiungere il prodotto direttamente nel serbatoio. Con un semplice gesto garantirai all’auto anche una serie di altri vantaggi, tra cui:

  • Prevenzione del processo d’ossidazione
  • Protezione da usura e corrosione
  • Riduzione del fumo allo scarico
  • Eliminazione delle difficoltà d’accensione

Se, invece, tu avessi bisogno di un additivo benzina di pari potere demulsivo, consigliamo il Carbo Jet B1. Oppure puoi sempre consultare la gamma completa di additivi per carburante di Würth.

Perché diffidare dei prodotti "miracolosi"

Presta molta attenzione ai prodotti che promettono di eliminare ogni traccia di acqua nel serbatoio. Ovviamente non esistono “additivi miracolosi” che trasformano l’acqua in un combustibile, facendola bruciare insieme al carburante!

Può capitare, invece, che tali additivi si mischino con il carburante, creando come una fanghiglia di composizione più densa del normale. In questo modo si può compromette seriamente la combustione, peggiorando ulteriormente il problema.

    Hai bisogno di maggiori informazioni sul prodotto?

    Compila il form per essere ricontattato a breve da un referente Würth.


    Lascia un commento