Skip to main content

Il 2 Settembre 2021 è stato pubblicato il nuovo decreto “Criteri per la gestione dei luoghi di lavoro in esercizio ed emergenza e caratteristiche dello specifico servizio di prevenzione e protezione antincendio, ai sensi dell’articolo 46, comma 3, lettera a), punto 4 e lettera b) del decreto legislativo 9 aprile 2008, n.81” pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 04/10/2021.

A cura di Contec AQS – Ambiente Qualità e Sicurezza | Gruppo Contec, la società che fornisce  consulenza, formazione, assunzione diretta di ruoli normati e gestione esternalizzata di processi in tema qualità, sicurezza e ambiente

Decreto controlli e sicurezza antincendio: nuovi adeguamenti per il datore di lavoro e le aziende

Le novità per le aziende introdotte dai nuovi D.M. 01/09/2021 e D.M. 02/09/2021 sui luoghi di lavoro riguardano gli obblighi a carico dei datori di lavoro, la sorveglianza a cura dei dipendenti, eventuali controlli e non solo.

Obblighi per il datore di lavoro

L’art. 3 al comma 1 prevede che devono essere eseguiti e registrati nel rispetto delle disposizioni legislative e regolamentati:

  • interventi di manutenzione
  • controllo periodico
  • sorveglianza

L’applicazione della normativa tecnica volontaria come ISO, IEC, EN, CEI, UNI non è obbligatoria ma rimane volontaria e conferisce presunzione di conformità.

Il datore di lavoro dovrà predisporre un registro dei controlli dove siano annotati i controlli periodici e gli interventi di manutenzione su impianti, attrezzature ed altri sistemi di sicurezza antincendio, secondo le cadenze temporali indicate da disposizioni, norme e specifiche tecniche. Tale registro deve essere mantenuto costantemente aggiornato e disponibile per gli organi di controllo.

Scopri tutte le novità introdotte dal nuovo decreto Antincendio >

La predisposizione del piano di emergenza è richiesto nei seguenti luoghi di lavoro:

  • se sono occupati almeno 10 lavoratori;
  • luoghi aperti al pubblico caratterizzati dalla presenza contemporanea di più di 50 persone, indipendentemente dal numero dei lavoratori;
  • che rientrano nell’allegato I al DPR 151/2011.
  • Per i luoghi di lavoro che non rientrano in nessuno dei casi sopra indicati, il datore di lavoro non è obbligato a redigere il piano di emergenza, ferma restando la necessità di adottare misure organizzative e gestionali da attuare in caso di incendio; tali misure sono riportate nel Documento di Valutazione dei Rischi o nel documento redatto sulla base delle procedure standardizzate di cui all’art. 29, comma 5, del DLgs 81/08.

Altre novità sono:

  • L’informazione e formazione, il datore di lavoro deve adottare le misure finalizzate a fornire ai lavoratori una adeguata informazione e formazione sui rischi di incendio secondo i criteri di cui all’allegato I, in funzione dei fattori di rischio incendio presenti presso la propria attività;
  • La designazione addetti al servizio antincendio, ovvero all’esito della valutazione dei rischi d’incendio e sulla base delle misure di gestione della sicurezza antincendio in esercizio ed in emergenza, il datore di lavoro deve designare i lavoratori incaricati dell’attuazione delle misure di prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione delle emergenze, ossia gli addetti al servizio antincendio. I lavoratori designati devono frequentare specifici corsi di formazione e di aggiornamento;
  • Gli obblighi di sorveglianza da parte dei dipendenti prevedono che oltre alle attività di controllo periodico ed alle manutenzioni, “le attrezzature, gli impianti e i sistemi di sicurezza antincendio devono essere sorvegliati con regolarità dai lavoratori normalmente presenti, adeguatamente istruiti, mediante la predisposizione di idonee liste di controllo.”;
  • Viene introdotto lo strumento di controllo da parte del datore di lavoro, sulla competenza delle ditte o dei professionisti chiamati a svolgere l’attività di manutenzione e controllo, possa essere la richiesta di visionare il certificato che attesti la qualifica del tecnico manutentore

In collaborazione con il Gruppo Contec nasce il progetto “Pillole di Sicurezza”, la serie di mini video dedicata alla divulgazione di tematiche di sicurezza sul lavoro.

A cura di Giovanni Corato, Consulente Antincendio per Contec AQS,.

SERVIZI INGEGNERISTICI PER LE AZIENDE
Il Gruppo Contec aiuta le organizzazioni a realizzare progetti e gestire gli investimenti negli ambiti ingegneria e progettazione civile ed industriale. Fornisce soluzioni innovative e integrate per consentire ai propri partner di concentrarsi sul proprio business.

Lascia un commento