Sistemi di facciata: consigli e suggerimenti per l’isolamento termico e il fissaggio

La facciata esterna dell’edificio conferisce agli immobili l’aspetto caratteristico e il riconoscimento individuale ma ha anche una funzione di protezione e progettisti e artigiani non devono dimenticare che la facciata deve soddisfare diversi requisiti. Il nostro esperto, ingegnere Christian Keitzl, ti spiegherà quali sistemi di isolamento sono i più adatti e gli errori da evitare nella progettazione dei sistemi di facciata.

Approfondiamo ora questi temi:

Con il termine facciata si intendono tutti i materiali che vengono applicati alla muratura di una casa dopo che la stanza è stata chiusa. Possono essere lavorati gesso, clinker, vetro, ceramica, legno o acciaio e alluminio.

L’architetto gioca un ruolo importante qui. Per lui, la facciata è un dispositivo stilistico architettonico e offre molte opzioni di design ”, spiega Christian Keitzl.

Architetti e progettisti possono dare il tocco finale ai loro progetti di costruzione con pannelli di facciata colorati, o diverse opzioni di design attualmente in trend. Oltre al design della facciata, è importante che progettisti, architetti e artigiani tengano d’occhio i requisiti fisici della facciataL’isolamento gioca un ruolo importante in questo: assicura che il calore rimanga nelle stanze e che l’umidità non si fermi all’interno, prevenendo lo sviluppo di muffe.

A seconda del tipo di isolamento termico, possono essere eseguite diverse tecniche di costruzione per pareti esterne e collegamenti. È importante che i singoli componenti della facciata, i dispositivi di fissaggio e l’isolamento termico siano adeguatamente coordinati.

Costruzioni di pareti esterne: è tutta una questione di isolamento

Un edificio deve immagazzinare il calore all’interno e non deve rilasciarlo all’esterno senza protezione. Secondo Christian Keitzl, quando si pianifica e si realizza la facciata esterna devono essere prese misure adeguate: “Fondamentalmente distinguiamo tra due tipi di isolamento: i sistemi compositi di isolamento termico e la facciata retroventilata”. L’ingegnere qualificato spiega come sono fissati i sistemi di isolamento e le facciate ea cosa prestano attenzione gli artigiani dovrebbero.

  1. I sistemi compositi di isolamento termico (ETICS) mantengono il calore all’interno della casa e quindi aiutano a risparmiare sui costi di riscaldamento. Il sistema è strutturato come segue, dall’interno verso l’esterno:
  • Muro portante
  • Sistema di fissaggio alla parete portante
  • Isolamento termico
  • Livello di rinforzo
  • Intonaco esterno
Sistemi di facciata - sistemi compositi di isolamento termico (ETICS)

Diversi materiali possono essere utilizzati per l’isolamento.”I più comuni sono la lana minerale o il polistirolo”, afferma Keitzl. Il tipo di fissaggio dipende dalle dimensioni e dalla natura dell’edificio. “I pannelli isolanti sono attaccati al muro della casa, incollati e di solito anche fissati con tasselli isolanti. Questi ancoraggi vengono quindi fissati alla parete attraverso i pannelli. Una volta fissato il materiale isolante, la casa viene intonacata.”

  1. Le facciate a cortina ventilate (VHF) sono utilizzate principalmente in strutture pubbliche come scuole e asili o edifici per uffici e spesso in facciate in legno. Si differenziano dai sistemi compositi di isolamento termico nella loro struttura:
  • Sottostruttura
  • isolamento
  • Ventilazione posteriore
  • Rivestimento di facciata
Sistemi di facciata - facciate a cortina ventilate (VHF)

Christian Keitzl descrive come viene fissata la facciata: “Una sottostruttura viene applicata alla muratura, ad esempio un angolo. In mezzo il materiale isolante è incollato e tassellato. A causa delle dimensioni degli angoli, sporgono oltre il materiale, sporgono verticalmente e orizzontalmente. La facciata esterna, che in tali edifici di solito è costituita da vetro, acciaio, alluminio, pannelli di Eternit o una miscela di alluminio-plastica, è avvitata agli angoli.”

Importante: tra il materiale isolante e il pannello esterno deve essere mantenuta libera una cavità di almeno quattro centimetri. Questo è l’unico modo per garantire la ventilazione posteriore e creare un effetto camino. Perché l’aria scorre attraverso i pannelli e in questo modo l’umidità viene rimossa. Questa costruzione è sempre misurata da un ingegnere strutturale.

Il consiglio dell’ingegnere di campo: si possono fare diversi errori  durante il fissaggio della facciata. Ecco quali sono i tre più comuni e ti daremo consigli su come prevenirli:

Tre errori da evitare assolutamente quando si parla di facciata

  1. Ancoraggi sbagliati

Con i sistemi compositi di isolamento termico, la costruzione è un sistema completo approvato dalle autorità e quindi sono necessari gli ancoraggi specificati dal progettista. Se questi tasselli esplicitamente approvati non sono più disponibili in quantità sufficienti durante l’esecuzione, spesso accade che vengano utilizzati tasselli simili. Ma anche se questi ancoraggi sono identici nel design e nelle prestazioni, non sono approvati dalle autorità edilizie nella rete del sistema. Ciò può significare che il lavoro di isolamento alla fine non è approvato dal supervisore dell’edificio.

Soluzione: assicurarsi di utilizzare solo ancoraggi approvati per il sistema o che il progettista ha ritenuto idonei. Pianifica generosamente le tue esigenze di prodotti per evitare ritardi nel processo di costruzione.

Sistemi di facciata - facciata
  1. Ponti termici troppo grandi

Un ponte termico è un’area dell’edificio attraverso la quale il calore viene trasportato all’esterno più velocemente che attraverso le aree adiacenti. I materiali da costruzione con un’elevata conduttività termica (come i metalli) in particolare causano ponti termici. “Il requisito di un certificato energetico per dimostrarlo all’interno della casa sta diventando sempre più complicato”, afferma Keitzl. “In realtà stiamo già parlando di quanta perdita di calore porta il singolo ancoraggio”.

Soluzione: per garantire che venga disperso il minor calore possibile, utilizzare solo tasselli in plastica per fissare il materiale isolante. Tuttavia, questi hanno vantaggi e svantaggi. Non arrugginiscono e proteggono la punta metallica con un rivestimento ma non sono stabili come gli ancoraggi metallici. L’artigiano deve quindi utilizzare più tasselli per metro quadrato – in conformità con le specifiche del progettista o del produttore.

  1. Fissaggio insufficiente

Se il fissaggio del materiale isolante viene salvato, dopo un po’ si staccherà dalla muratura. “È un processo graduale”, afferma Keitzl. “Non accade all’improvviso, ma gradualmente. Fortunatamente, non c’è pericolo per la vita o l’incolumità personale.”

Soluzione: “Esistono determinati valori nominali per il materiale isolante a cui gli artigiani devono attenersi”, spiega l’ingegnere: “Per il fissaggio devono essere utilizzati sei tasselli per metro quadrato, quattro ciascuno nell’angolo e due nell’asse centrale”. Con il nostro software di progettazione di tasselli, puoi determinare rapidamente e facilmente i valori di progettazione.

Il segreto dei professionisti: il software di dimensionamento tasselli Würth ti aiuta per un fissaggio sicuro

Il software di dimensionamento tasselli Würth ti supporta nel dimensionare tasselli in modo sicuro e veloce. Il sistema contiene tutti i prodotti, i profili, le approvazioni e le normative europee per la tecnologia degli ancoraggi necessari, il software determina passo dopo passo i sistemi di ancoraggio appropriati e mostra continuamente il grado di utilizzo dell’ancora selezionato. Allo stesso tempo, artigiani e ingegneri possono progettare liberamente l’ancoraggio.

Scopri ulteriori informazioni sul software di dimensionamento >

I vantaggi del software in sintesi:

  • Navigazione semplice e rappresentazione isometrica
    È possibile passare da una fase di progettazione all’altra utilizzando le schede e apportare modifiche in qualsiasi momento. La situazione di fissaggio è mostrata isometricamente. I valori importanti possono essere modificati direttamente sul display.
  • Selezione di ancoraggi sicura ed economica
    Il software seleziona la soluzione di ancoraggio più sicura ed economica in base al tuo input. La selezione mostra quali altri sistemi di tasselli sono possibili.
  • Specifica individuale di una base di ancoraggio
    Artigiani e ingegneri possono specificare una C12/15 come base di ancoraggio in aggiunta al calcestruzzo standard da C20/25 a C50/60. Il software offre solo sistemi di ancoraggio adatti alle rispettive informazioni.
  • Selezione individuale della piastra di ancoraggio
    È possibile utilizzare l’editor della geometria per disegnare la forma della piastra di ancoraggio. È possibile posizionare singoli ancoraggi o complessi gruppi di ancoraggi sulla piastra di ancoraggio.
  • Libera scelta della disposizione dei tasselli È possibile variare la disposizione dei tasselli a seconda delle proprie esigenze. Dalle singole ancore ai gruppi da due a nove, tutto è possibile.
  • Numero quasi illimitato di casi di carico
    È possibile inserire l’ingresso del carico in base alla propria situazione di fissaggio individuale. Il programma determina infine il caso di carico rilevante.
  • Riepilogo compatto per la stampa
    Gli utenti del software scelgono il riepilogo in base alle proprie esigenze. Sono possibili una versione dettagliata e una sintetica.

    Contattaci

    Hai bisogno di maggiori informazioni sui nostri servizi per i progettisti?
    Compila il form per essere ricontattato a breve da un referente Würth.

    [honeypot controllocitta-584]

    *campi obbligatori