Protezione passiva antincendio: come sigillare aperture, passaggi di impianti e giunti lineari

La protezione passiva antincendio è molto importante per prevenire e limitare con delle barriere antincendio. ma come si possono sigillare aperture, passaggi di impianti e giunti lineari e quali sono gli errori da evitare nella protezione passiva antincendio?

Protezione passiva antincendio: cos’è?

La protezione passiva antincendio si inserisce nell’ambito della prevenzione incendi, ovvero l’insieme delle attività dedicate alla riduzione dell’eventualità di innesco di un incendio (misure preventive) e finalizzate a minimizzarne gli effetti mediante misure protettive.

Tra le misure preventive vengono annoverate la realizzazione a regola d’arte di impianti elettrici, messa a terra e protezione da scariche atmosferiche, la corretta ventilazione di ambienti con vapori e gas, il rispetto dell’ordine e della pulizia, i controlli sulle misure di sicurezza, l’informazione e la formazione di squadre di emergenza.

Le misure di protezione passiva protettive possono essere sia attive che passive, come illustrato di seguito.

Protezione attiva antincendio

La protezione attiva all’incendio consiste nell’insieme delle misure e dei dispositivi che svolgono un ruolo attivo durante l’estinzione dell’incendio e che richiedono l’azione di un uomo o l’azionamento di un impianto. Tra le misure di protezione attiva vi sono, ad esempio, estintori, idranti e impianti sprinkler.

Protezione passiva antincendio

La protezione passiva antincendio consiste nell’insieme delle elementi di protezione che hanno la finalità di limitare gli effetti dell’incendio, rallentandone la propagazione e contenendone i danni. Tali misure non richiedono l’azione dell’uomo o l’azionamento di un impianto.

Misure di protezione passiva antincendio negli edifici

La protezione passiva antincendio negli edifici può essere perseguita mediante pareti, solai, porte sbarra-fuoco oppure attraverso interventi mirati sull’impiantistica presente all’interno degli ambienti.

Quando gli impianti attraversano gli elementi costruttivi, come chiusure verticali e orizzontali, è necessario ripristinare le caratteristiche di tenuta ai fumi e di isolamento termico nei punti di attraversamento.

È proprio nella sigillatura di aperture, passaggi di impianti e giunti lineari che la gamma di prodotti Würth dedicata alla protezione passiva all’incendio negli edifici trova la sua applicazione.

Protezione passiva all'incendio
Giunto lineare
Protezione passiva all'incendio
Tubazione passante

Come sigillare aperture, passaggi di impianti e giunti lineari

All’interno della gamma Fireseal® di Würth, dedicata alle misure di protezione passiva antincendio, come orientarsi nella scelta del prodotto più idoneo?

È possibile effettuare una prima valutazione rispondendo a cinque semplici quesiti:

1. Che cosa è necessario sigillare?

La scelta varia tra i seguenti elementi:

  • giunti lineari o aperture vuote
  • cavi elettrici e/o canaline elettriche
  • tubazioni combustibili o incombustibili

2. Su quale elemento strutturale si deve intervenire?

Nello specifico, è necessario valutare se l’intervento è a parete o solaio

3. Qual è il materiale di supporto, ovvero com'è costruita la parete o il solaio?

È possibile intervenire su elementi strutturali in calcestruzzo pieno, calcestruzzo aerato autoclavato (più comunemente chiamato calcestruzzo alleggerito), muratura e cartongesso

4. Che spessore ha la struttura?

Bisogna sincerarsi che la chiusura orizzontale o verticale abbia uno spessore minimo di 100 o 150 mm in funzione della tipologia della stessa

5. Che valore EI è richiesto?

Dipende dal valore di resistenza della struttura in cui si interviene per ripristinare il requisito di resistenza al fuoco EI

Protezione passiva antincendio

Dopo aver valutato questi parametri e individuato il prodotto di massima più adatto alla lavorazione richiesta, è fondamentale verificare le certificazioni e le relative documentazioni tecniche. Ciò consente di valutare le effettive condizioni di posa e al contorno affinché il prodotto sia certificato e il requisito di resistenza al fuoco soddisfatto.

Gli errori da evitare nella protezione passiva antincendio

Protezione passiva al fuoco
Lo spazio anulare restante tra tubo e muro non è stato chiuso
Protezione passiva al fuoco
Assenza di supporto per cavi e riempimento > 60% della superficie dell'apertura
Protezione passiva al fuoco
Chiusura con materiale non idoneo (calcinacci, sacchi, materiale di risulta)
Protezione passiva al fuoco
Chiusura dello spazio anulare restante tra tubo e muro con materiale non idoneo (polistirolo) e manicotto non fissato al solaio

    Contattaci

    Hai bisogno di maggiori informazioni sui nostri servizi per i progettisti?
    Compila il form per essere ricontattato a breve da un referente Würth.

    [honeypot controllocitta-584]

    *campi obbligatori