Quali sono i prodotti adatti per l’impermeabilizzazione di strutture interrate come i muri di fondazione?

Quasi sempre gli edifici prevedono una parte interrata, semi-interrata e controterra. Per garantire una corretta conservazione del CLS e/o delle eventuali opere murali in simili condizioni, è molto importante impermeabilizzare fondazioni e muri controterra dall’interno e dall’esterno nel modo e con i prodotti adeguati. In questo articolo parleremo infatti di:

Impermeabilizzare fondazioni e muri controterra: quali aspetti devi considerare?

L’intervento di impermeabilizzazione di muri controterra e fondazioni serve a garantire che le pareti non subiscano umidità di risalita, la quale provoca l’insorgenza delle muffe e una perdita di vivibilità dell’ambiente.

Per impermeabilizzare fondazioni e muri controterra è necessario selezionare prodotti impermeabilizzanti specifici, in grado di mantenere inalterate le opere murarie e garantirne la funzionalità nel tempo. L’impermeabilizzazione delle fondazioni è necessaria soprattutto in edifici con drenaggi poco efficaci o inesistenti. Vediamo le principali tecniche di lavorazione e gli aspetti da considerare per impermeabilizzazione delle fondazioni.

Come fare l’impermeabilizzazione dei muri controterra

Viene detta “controterra” quella parte della struttura orizzontale o verticale in contatto direttamente con il terreno. A volte le soluzioni di impermeabilizzazione muri controterra sono semplici, altre no. È comunque essenziale che, per un corretto trattamento delle superfici, il responsabile tecnico del cantiere scelga i prodotti adatti, tenendo conto di fattori quali:

  • la presenza di falde acquifere (fiumi sotterranei o vicini, mare)
  • la natura del terreno (roccia, ghiaia, terra grassa, argilla)‏.

La prima verifica da fare consiste nel controllare la presenza di falde acquifere. Infatti, non tutti i prodotti per impermeabilizzare fondazioni e muri controterra resistono alla presenza costante di acqua.

Il drenaggio

Un sistema primordiale ma sempre valido per tenere l’acqua lontano dalle mura è quello del drenaggio. Questo sistema si realizza interponendo tra mura e terreno degli inerti di grossa granulometria (ghiaia grossolana)‏ in modo che l’acqua possa defluire. Si provvederà poi allo smaltimento della stessa acqua.

impermeabilizzazione controterra

Le impermeabilizzazioni orizzontali (fondamenta e muri) non sono molto considerate perché nella maggior parte dei casi è sufficiente un buon drenaggio. Quando ciò non basta si passa ad impermeabilizzare con teli idonei allo scopo, ma noi non tratteremo l’argomento. Per le impermeabilizzazioni verticali, che sono molto considerate, proponiamo una vasta gamma di prodotti idonei allo scopo.

La costruzione di uno stabile viene eseguita in diverse fasi, è quindi importante prevedere interventi mirati in ogni fase di lavorazione, come ad esempio tra fondamenta e muri di elevazione dove possono verificarsi infiltrazioni di acqua nelle parti di congiunzione.

Soluzioni e prodotti impermeabilizzanti per fondazioni e muri controterra

Di seguito ti proponiamo una selezione dei migliori prodotti Würth per impermeabilizzare muri controterra e fondazioni.

Per prevenire infiltrazioni dovute alle riprese di getto suggeriamo l’uso del giunto WATERBLOCK ST,  un giunto in bentonite sodica idroespansiva che, in presenza di umidità, espande fino a cinque volte il suo volume iniziale chiudendo così tutti gli spazi liberi tra gli inserti che compongono il CLS.

Impermeabilizzare fondazioni
Cod. art.: 089310022

La formazione della condensazione interstiziale è un problema che riscontri spesso? Scopri i metodi di verifica progettuale impiegabili nel caso di risanamento energetico con coibentazione interna.

    Contattaci

    Hai bisogno di maggiori informazioni sui prodotti?
    Compila il form per essere ricontattato a breve da un referente Würth.

     

    [honeypot controllocitta-584]

    *campi obbligatori

    Lascia un Commento