Dall’amore per la montagna alle condizioni estreme: Curzel Legno House a 3.200 metri con Würth

Dal 1963, la Legno House Trentino si è specializzata nella realizzazione di case in legno, occupandosi di costruzioni abitative private e pubbliche, di ampliamenti e sopraelevazioni di case esistenti, con l’utilizzo del materiale più prezioso: il legno.

Paolo e Giovanni Curzel hanno le montagne nel cuore e negli occhi, e hanno portato questo lavoro sempre più in alto, fino a raggiungere le vette più importanti di Trentino e Alto Adige.

Nella nostra passeggiata con i fratelli Curzel, più famosi come i “Falegnami ad Alta Quota“, siamo riusciti subito a sentire tutta la passione per il loro lavoro, per le montagne e per il legno, il materiale più nobile per questo territorio. Ed è l’amore per questi che li porta a creare edifici sostenibili ed ecocompatibili: infatti il legno che usano è spesso un legno di riutilizzo, in particolare dei boschi devastati dalla tempesta del Vaia.

In alta quota da oltre 20 anni, Giovanni e Paolo si occupano di ristrutturare e costruire rifugi, bivacchi e strutture che preservino la natura, con uno spirito ambientale e rispetto per la montagna.

Dalla passione che li porta in quota con il lavoro, lo sport e il cuore, arrivano su DMAX con il programma Falegnami ad Alta Quota. Ma quali sono le difficoltà che si incontrano a 3.000 metri?

Su questi cantieri la sicurezza è la prima cosa, lavorare è importante ma tornare dalle proprie famiglie la sera o dopo una settimana di trasferta è l’unica cosa che conta.

Perché avete scelto di affidarvi a Würth?

Lavorare in queste condizioni è impossibile senza attrezzi a batteria leggeri e maneggevoli. Per non parlare dei dispositivi di protezione che sono fondamentali. La gamma vasta e completa di Würth è un valore aggiunto alla qualità dei prodotti!

A causa della logistica, usando l’elicottero, cercavamo un’azienda che ci assicurasse ordini veloci e completi. Non possiamo permetterci che manchi un prodotto perché si bloccherebbe totalmente il cantiere pe tutta la giornata. E non possiamo permetterci di fermarci!

Lascia un Commento