Additionally, paste this code immediately after the opening tag: Skip to main content
Impianto ibrido Wind-Hydro di Gaildorf

Sfruttare più efficacemente le energie rinnovabili – è proprio quello che fa questo impianto ibrido Wind-Hydro, già in odore di record.

A Gaildorf, nella Foresta Franco-Sveva, il Gruppo Max Bögl sta costruendo una centrale combinata Wind-Hydro destinata a diventare l’impianto eolico più alto del mondo. In questo progetto pilota, i serbatoi alla base delle turbine eoliche fungono da accumulatori di energia, per compensare le oscillazioni di tensione nella rete.

Dall’autunno 2017, 4 turbine eoliche alte fino a 256 metri svettano nel cielo della Foresta Franco-Sveva del comune vicino a Stoccarda. Queste quattro turbine non si limitano a ricavare energia dal vento che soffia sulle cime, perché poggiano su serbatoi, che fungono da accumulatori di energia.

Come funziona l’impianto ibrido Wind-Hydro di Gaildorf?

In caso di energia in eccesso nella rete elettrica, l’acqua viene prelevata da un bacino artificiale a valle e pompata in quota nei serbatoi delle pale eoliche”, spiega Johannes Kaltner, capo-progetto dell’impianto di Gaildorf. Invece, quando abbiamo bisogno di energia, facciamo fluire l’acqua a valle e ricaviamo energia attraverso le turbine.” In 30 secondi, questo sistema può immettere o prelevare energia dalla rete elettrica. In questo modo sfruttiamo ancora meglio le energie rinnovabili, adattando con la massima flessibilità le nostre centrali al fabbisogno effettivo.

La batteria ad acqua funge da serbatoio temporaneo

Il Gruppo Max Bögl ha denominato “batteria ad acqua” questa interazione tra bacino artificiale in quota e bacino inferiore a valle, che funziona in entrambe le direzioni grazie a un impianto di raccolta a pompaggio e condotte forzate. Le tre turbine a valle producono fino a 16 Megawatt e l’energia complessiva fornita dalla centrale è di 70 Megawattora.

Batteria ad acqua

Le più grandi turbine eoliche del mondo

Impianto eolico più alto del mondo

Ogni turbina eolica in quota può produrre fino a 3,4 Megawattora di energia e i serbatoi che fungono da fondamenta ne fanno aumentare l’altezza anche di 40 metri: quindi con un’altezza del mozzo di 178 m e un’altezza complessiva di 246,5 m, Gaildorf avrà l’impianto eolico più alto del mondo. Un vero record mondiale! Ogni metro di altezza del mozzo su cui sono fissate le pale, fa aumentare dello 0,5 – 1% la produzione annua di energia elettrica. Quindi questa altezza da record dell’impianto non è fine a sé stessa, ma un fattore economico. Di conseguenza l’interesse per questo progetto pilota è enorme, come conferma il capo progetto, che durante i lavori di costruzione ha accolto anche numerosi ospiti stranieri.

Il settore delle energie rinnovabili: una colonna portante delle attività del Gruppo Bögl

Per il Gruppo Bögl investire in progetti energetici innovativi rappresenta un’importante colonna nello sviluppo futuro dell’azienda. All’insegna del motto “il progresso si costruisce sulle idee”, il Gruppo Bögl intende diventare un pioniere nello sfruttamento delle energie alternative. Un presupposto fondamentale per la realizzazione di questi mega progetti è la partnership con Würth.

Würth è interlocutore molto professionale, efficiente ed affidabile: infatti abbiamo sempre tutti i materiali in ogni cantiere, a prescindere da dove si trovi.

E così anche Würth contribuisce direttamente alla transizione energetica: nella Foresta Franco Sveva, a pochi chilometri dal quartier generale di Künzelsau.

Lascia un commento