Come scegliere la vite giusta per il tuo lavoro? Parti dalla testa della vite

Il mondo delle viti è vasto e noi di Würth lo sappiamo bene. La vite è un elemento fondamentale e cambia in base al risultato che la lavorazione deve ottenere, al tipo di materiale e ad altre variabili. Partiamo dal principio: partiamo dalla testa della vite.

La testa della vite: funzione e tipologie

La testa della vite ha una funzione principale: fare presa sulla chiave di manovra e fornire un piano di appoggio per il serraggio degli elementi da unire. La vite e l’inserto devono essere fortemente uniti e l’avvitamento di viti lunghe o corte deve avvenire con facilità.

La vite deve poter penetrare dolcemente nel supporto ligneo, nel calcestruzzo o in ogni materiale e, una volta nel supporto, la vite deve conservare una gradevolezza estetica all’esterno ed essere duratura.

testa della vite - assy 4

Sono queste le principali esigenze da soddisfare nella scelta di una vite e sono le caratteristiche che Würth mette al centro delle sue ricerche sul prodotto che da sempre rappresenta il nostro DNA. La vite è il mezzo che garantisce l’unione di due elementi, un sistema di fissaggio di alta precisione in grado di penetrare le componenti lignee e fissarle saldamente.

Ad unione completa quello che rimane visibile è proprio la testa: piana, bombata o cilindrica, conserva sempre l’impronta dell’inserto che ha saputo trasferire la forza dell’utensile alla vite stessa. Tutto parte dalla Testa, un sistema di unione perfetto.

La testa delle viti è normalmente piana ma ognuna ha un’impronta. È possibile tuttavia realizzare forme diverse o per ragioni estetiche o per ragioni funzionali.

La testa della vite è formata da tre parti principali:

  • Il sopratesta delle viti è una parte piana, a volte può presentare una o più impronte radiali. Per ragioni estetiche o funzionali può avere dorme diverse, ad esempio le viti bombate convesse possono essere utilizzate su viti montate a vista, per ragioni estetiche.
  • Le flange sono la porzione di testa corrispondente alla chiave di manovra e assolve alla funzione di fornire un piano di appoggio per il serraggio degli elementi da unire.
  • Il sottotesta è il piano di appoggio per il serraggio degli elementi da unire.
Testa della vite più adatta al tuo lavoro (4)

Tipi di testa di vite: qual è il più adatto al tuo lavoro?

TESTA LARGA: consente giunzioni in legno senza l’impiego di rosetta sottovite

TESTA ESAGONALE: ha una doppia possibilità, avvitamento con inserto oppure avvitamento con chiave a bussola

TESTA CILINDRICA: può essere inserita completamente nel legno realizzando giunzioni a scomparsa

TESTA PIANA SVASATA: due processi in uno, avvitare e svasare. Le tasche sottotesta permettono la riduzione dei trucioli, evita screpolature, fenditure e sfaldamento della superficie. Permette l’avvitamento a filo anche su ferramenta senza danneggiare il rivestimento.

TESTA PIANA LARGA: unisce i vantaggi della testa piana svasata e quelli della testa larga consentendo l’avvitamento a filo senza sporgenze della testa e il trasferimento di forze elevate.

Scopri tutte le innovazioni delle nuove ASSY®4: l’innovazione parte dalla testa.

Catalogo ASSY 4 - la vite innovativa pensata per grantire massime prestazioni

    Contattaci

    Hai bisogno di maggiori informazioni sui prodotti?
    Compila il form per essere ricontattato a breve da un referente Würth.

     

    [honeypot controllocitta-584]

    *campi obbligatori