Skip to main content

Trovare la batteria dell’auto scarica è un brutto inconveniente, perché non permette nemmeno di mettere in moto il veicolo. Inoltre, non è così insolito, considerando che oltre all’età della batteria, ormai vecchia, capita la radio o le luci vengano lasciate accese. In questi casi è necessaria una soluzione rapida e semplice, nell’interesse di tutti per contenere i costi dell’intervento. E quindi si rivela indispensabile un Booster, cioè un avviatore di emergenza per la batteria.

Scoprirai presto che è lo strumento che davvero non può mancarti!

Avviatore di emergenza per la batteria auto: la soluzione rapida per i problemi più comuni

Saprai bene che se il quadro non si accende e il motorino di avviamento emette un fruscio di fondo quando provi a mettere in moto l’auto, allora quasi sicuramente si tratta di un problema alla batteria.

Una batteria auto dura mediamente dai 4 ai 6 anni. Ma ci sono alcuni comportamenti che possono accorciarne la durata: magari la radio è rimasta accesa per un lungo periodo. Oppure non sono stati spenti i fari. O c’è dispersione di corrente. E strumenti come il Bluetooth, che continuano a consumare energia, non migliorano certo la situazione.

Non importa se la batteria si deve sostituire o se è sufficiente una semplice ricarica. In ogni caso, infatti, per mettere in moto il veicolo e condurlo almeno fino all’officina, servirà uno strumento giusto.

L’avviatore di emergenza, comunemente detto “Booster“, è uno strumento che permette di trasmettere energia, regolarizzando la tensione di esercizio. Il Booster 12V, forte dei suoi 2200A di picco, consente di mettere in moto non solo vetture, ma anche furgoni! Sono inclusi anche gli appositi cavi con speciali pinze alle estremità, che servono per trasmettere corrente ad alti picchi.

ATTENTO ALLE ALTERNATIVE

Un Booster con poco spunto avrà sicuramente bisogno di un po’ di carica nella batteria, altrimenti non sarà di aiuto.

Il Booster Würth, con i 2200A di picco, riesce a mettere in moto veicoli con la batteria completamente a terra, fino a 2500 cm3 diesel.

Approvato DEKRA (leader mondiale nei servizi Automotive – Uffici qualità,R&D, omologazioni, ecc.)

CONSIGLI UTILI

Perché sia sempre pronto all’uso, ricordati di tenere il Booster sempre sotto carica, e di staccarlo solo quando hai bisogno di usarlo.

Un’altra dritta: posiziona attentamente le pinze sui poli giusti, o rischi di mandare l’avviatore in corto.

Come usare l’avviatore di emergenza per la batteria auto?

Usare il Booster per la batteria è semplice: sarà sufficiente seguire questi 4 semplici passaggi.

Aprire il vano motore e posizionare il Booster per terra vicino al veicolo.

Collegare la pinza rossa (positiva) al polo positivo della batteria e la pinza nera (negativa) al polo negativo della batteria.

A questo punto avviare il motore.

Staccare le pinze dalla batteria e richiudere il vano motore.
Ti è mai capitato, sostituendo una batteria di un’auto, di perdere i dati memorizzati nel computer di bordo e nella radio? Può capitare, perché in quel momento la memoria dell’auto rischia di essere resettata.

Come evitare, quindi, di perdere le preferenze e le impostazioni del cliente? Grazie al Memory Saver OBD Würth, un mantenitore di tensione appositamente ideato per queste situazioni, potrai cambiare la batteria nella massima tranquillità.

Se vuoi scoprire come funziona e come collegarlo al sistema dell’auto, qui troverai tutte le informazioni che ti servono.

A cura di: Carmelo Triglia.

    Hai bisogno di maggiori informazioni sul prodotto?

    Compila il form per essere ricontattato a breve da un referente Würth.