Quando utilizzare le viti autofilettanti in inox A2 e A4? Scopri la differenza fra inox a2 e a4

Le viti autofilettanti in acciaio inossidabile austenitico, chiamato semplicemente viti inox A2 o inox A4, vengono normalmente impiegate per fissare lamiere in alluminio.

Perché non si usano le viti autofilettanti “normali” in acciaio zincato? 

Alluminio e acciaio sono materiali con un potenziale elettrico molto differente – una minima presenza di umidità nell’aria provocherebbe subito una corrosione elettrochimica, chiamata anche “effetto pila”. Per questo motivo è necessario utilizzare una vite in acciaio inox anche in ambienti interni: impiegando viti in acciaio zincato si rischiano gli effetti di corrosione, da problemi estetici fino al cedimento totale (rottura) del fissaggio.

Si possono usare viti autofilettanti in inox anche su lamiere d’acciaio e inox?

Purtroppo la risposta è negativa: l’acciaio inossidabile austenitico ha ottime caratteristiche anticorrosive ed è un materiale che è inerte ad eventuali trattamenti termici. Questo ha vantaggi nell’impiego di viti a temperature elevate, in quanto il materiale mantiene in gran parte fino a ca. 400° le sue caratteristiche meccaniche.

Lo svantaggio è che non è possibile conferire ad una vite in inox una durezza maggiore. Sappiamo tutti che per forare o per formare una filettatura “l’utensile” deve essere più duro del materiale da lavorare. L’utensile nel nostro caso è la vite autofilettante – se vite e lamiera sono dello stesso tipo di materiale, non si crea la sede del filetto, ma si rovina (si sfiletta) la filettatura della vite.

Quali sono le alternative?

  • Al posto delle viti si possono utilizzare rivetti a strappo in acciaio inox.
  • Nel caso che il fissaggio debba essere smontabile, la soluzione migliore è l’impiego di viti metriche – ovviamente nella lamiera deve essere creata una filettatura tramite maschiatura.

Ogni tanto si cerca di creare la sede per la vite autofilettante impiegando prima una vite in acciaio normale, poi la si smonta e la si sostituisce con la vite in inox. Questa soluzione, in casi limitati, potrebbe andare bene, ma non sarà mai la soluzione ideale.

Qual è quindi la differenza inox tra A2, A4 e altri acciaio?

L’acciaio inox A2 e A4 (noto a molti per i bulloni “marini”), a causa della natura non corrosiva di acciaio inossidabile, compongono elementi di fissaggio utilizzati per molte applicazioni, che vanno dal settore automobilistico e marino, all’architettura e fai-da-te e miglioramenti domestici.

  • L’acciaio inox di grado A2 è principalmente utilizzato nell’industria chimica e alimentare
  • L’acciaio inox A4, conosciuto anche come acciaio inox di grado marino, è largamente utilizzato nella carpenteria navale per la sua eccellente resistenza alla nebbia salina.

    Contattaci

    Hai bisogno di maggiori informazioni sui prodotti?
    Compila il form per essere ricontattato a breve da un referente Würth.

     

    [honeypot controllocitta-584]

    *campi obbligatori

    Lascia un Commento