Criteri di scelta e uso dei dispositivi di protezione individuale

Per semplificare la conoscenza dei criteri per l’individuazione e l’uso dei DPI alla migliore pratica tecnologicamente disponibile, l’UNI ha creato una guida per dare un riferimento pratico fondamentale a tutti gli utilizzatori e non.

Questo articolo è pubblicato in collaborazione con UNI – l’Ente Italiano di Normazione, da 100 anni al servizio di tutti: grandi e piccole imprese, startup, associazioni di lavoratori e professionisti, enti pubblici, amministrazioni locali, centri di studi e ricerca, organizzazioni del terzo settore e cittadini. Per condividere le indicazioni e un linguaggio comune delle norme e dare slancio al sistema produttivo, economico e sociale del Paese.

Con il Decreto Legge 21 ottobre 2021, n. 146 (art. 13) sono state apportate modifiche al comma 2 bis dell’art. 79 del D. Lgs. 81/08 che tratta di criteri di scelta ed uso dei DPI (Dispositivi di Protezione Individuale).

Il nuovo testo legislativo riconduce i criteri per l’individuazione e l’uso dei DPI alla migliore pratica tecnologicamente disponibile, facendo riferimento all’edizione più aggiornata delle norme tecniche.
In particolare il richiamo è ai criteri per l’individuazione e l’uso di DPI relativi:

  • alla protezione dell’udito
  • alla protezione delle vie respiratorie
  • alla protezione degli occhi (attraverso: filtri per saldatura e tecniche connesse, filtri per radiazioni ultraviolette, filtri per radiazioni infrarosse)
  • a indumenti protettivi da agenti chimici.

Il documento “Criteri di scelta ed uso dei DPI – Decreto Legge 21 ottobre 2021, n. 146. Art. 13: modifiche all’art. 79 comma 2 bis del D.Lgs. 81/08 con il riferimento alle NORME TECNICHE più recenti”, predisposto da UNI grazie al lavoro degli esperti della Sottocommissione UNI/CT 042/SC 02 “Dispositivi di protezione individuale” e ora disponibile sul sito (vd. “Guide e brochure”), vuole fornire ad aziende e lavoratori, ma anche a tutti gli operatori del mercato, i riferimenti alle nuove e più aggiornate norme tecniche UNI – per ciascun dispositivo previsto dal DM 2 maggio 2001 – per attuare l’aggiornamento imposto dal comma di legge sopra citato. La guida può essere utile anche per individuare e utilizzare correttamente tutti i dispositivi di protezione individuale, anche quelli non contemplati dal DM 2 maggio 2001.

Lascia un Commento