Viti autoforanti con alette: ora anche con l’omologazione dell’Istituto Tedesco per Tecnica Edile (DIBt)

Nella finitura di edifici o nelle sopraelevazioni di elementi strutturali, spesso vengono utilizzati pannelli autoportanti fissati su sottostrutture in metallo. In questi casi, il fissaggio può essere realizzato con speciali viti autoforanti con alette che consentono di non praticare il preforo sulla maggior parte dei pannelli disponibili in commercio.

Ciò garantisce un rapido avanzamento dei lavori, consentendo un montaggio efficiente in un unico passaggio. Inoltre, diversamente dal fissaggio con chiodi, la giunzione è facilmente smontabile. Modifiche progettuali, errori di assemblaggio o disassemblaggio sono gestibili senza danneggiare la struttura.

Se il progettista dimensiona come staticamente portante la struttura composta da un profilo metallico a C e un pannello rigido in cartongesso, fibrogesso o legno, è inoltre necessario dimostrare l’idoneità delle viti impiegate, ad esempio attraverso l’omologazione dell’Istituto Tedesco per Tecnica Edile DIBt.

Le viti autoforanti con alette ZEBRA® PIAS e ZEBRA® PIASTA hanno entrambe ottenuto l’omologazione dell’Istituto Tedesco per Tecnica Edile DIBt (Z-14.4-634) per la realizzazione di strutture con pannelli in legno o cartongesso fissati su profili in acciaio (da 1,2 – 4 mm di spessore) per collegamento viti legno-metallo.

L’omologazione è valida per le viti autoforanti nei diametri 3,9 mm, 4,2 mm e 4,8 mm.

viti autoforanti con alette
  • rapido avanzamento dei lavori
  • montaggio senza preforo
  • giunzione facilmente smontabile
viti autoforanti in acciaio

Vite ZEBRA® PIAS

La vite ZEBRA® PIAS con alette è realizzata in acciaio al carbonio bonificato con superficie zincata galvanicamente. È indicata per l’impiego in ambienti asciutti prevalentemente all’interno, in conformità con le categorie di corrosione C1 e C2 secondo le norme DIN EN ISO 12944-2.

viti autoforanti in acciaio

Vite ZEBRA® PIASTA

La vite ZEBRA® PIASTA nella parte funzionale (testa e gambo) è realizzata in acciaio inox A2 e soddisfa i requisiti della classi di corrosione I e II. Può essere quindi impiegata sia in ambienti interni umidi che in ambienti esterni anche esposti agli agenti atmosferici, ad esempio nelle facciate ventilate.

Collegamento legno-metallo con le viti Würth

Per la realizzazione delle sottostrutture in metallo con le viti autoforanti con alette omologate, possono essere impiegati profili con spessore da 1,2 a 4,0 mm in acciaio tipo S280GD – S350GD a norma DIN EN 10346. L’omologazione copre l’utilizzo di pannelli strutturali in vari materiali, come cartongesso, fibrocemento, pannelli OSB e MDF, pannelli truciolari legati con resina e panelli in compensato.

Come scegliere la lunghezza giusta

viti autoforanti in acciaio - come scegliere la lunghezza giusta

Principio di funzionamento

  • per il fissaggio di materiali teneri come legno o plastica su una base metallica
  • le due alette, applicate prima della parte filettata, effettuano un’alesatura maggiore del diametro del filetto e impediscono un avanzamento forzato del materiale
  • incontrando la base metallica le due alette si spezzano e il filetto si avvita nella stessa.

    Contattaci

    Hai bisogno di maggiori informazioni sui nostri servizi per i progettisti?
    Compila il form per essere ricontattato a breve da un referente Würth.

    [honeypot controllocitta-584]

    *campi obbligatori