Obbligo marcatura CE dei prodotti da costruzione: cos’è e come si applica?

marcatura CE

La marcatura CE dei prodotti da costruzione è disciplinata dal Regolamento (UE) 305/2011 “CPR” (Construction Products Regulation) che abroga la Direttiva 89/106/CEE “CPD”, entrato in vigore il 1° luglio 2013 e recepito nella normativa italiana con il D. Lgs. 16 giugno 2017, n°106.

Il Regolamento Europeo n. 305/2011/CE impone l’obbligo della marcatura CE su materiali da costruzione. Prodotti e kit che vengono utilizzati nelle costruzioni (o in parti di esse) le cui prestazioni incidono sulla funzioni della costruzione finale, devono sempre essere certificate CE.

Il Regolamento ha l’obiettivo di facilitare la libera circolazione dei prodotti da costruzione e di garantire il mantenimento e la costanza delle prestazioni dichiarate dal produttore.

La marcatura CE dei prodotti da costruzione permette al produttore di garantire che la prestazione venduta è esattamente quella dichiarata e che è stata ottenuta applicando un’appropriata e specifica tecnica europea.

La marcatura CE è apposta sulla base di:

  • Norme Armonizzate (EN) adottate dal CEN/CENELEC a seguito di mandato della Commissione Europea
  • Valutazione Tecnica Europea (ETA – European Technical Assestment): valutazione della prestazione di un prodotto da costruzione, in relazione alle sue caratteristiche essenziali, effettuata in conformità al relativo Documento per la Valutazione Europea (EAD).

Marcatura CE dei prodotti da costruzione: le Norme Armonizzate (EN)

Le Norme Armonizzate stabiliscono metodi e criteri per valutare la prestazione dei prodotti da costruzione in relazione alle loro caratteristiche essenziali. Le EN vengono tradotte negli Stati dell’Unione Europea dagli enti nazionali di unificazione (per l’Italia dall’UNI).

L’elenco delle Norme Armonizzate pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale dell’UE. Controlla i dati qui >

Quando un prodotto da costruzione rientra nell’ambito di applicazione di una Norma Armonizzata, ovvero sia conforme a una valutazione tecnica europea rilasciata per il prodotto in questione, il fabbricante redige una dichiarazione di prestazione e appone la marcatura CE (CPR – Art. 4, Par. 2).

Obbligo marcatura CE sui materiali da costruzione: come apporre la marcatura CE su un prodotto innovativo

Per poter apporre la marcatura CE su un prodotto innovativo per il quale non è ancora disponibile una norma europea armonizzata, occorre ottenere il rilascio di una Valutazione Tecnica Europea (ETA: European Technical Assessment) da parte di un Organismo per la Valutazione Tecnica (TAB: Technical Assessment Body).

L’ETA si basa su un accordo fra il produttore e il TAB riguardante le caratteristiche per le quali il produttore intende dichiarare le prestazioni e che possono essere rilevanti per l’impiego previsto.

L’ETA è di proprietà del fabbricante che lo ha richiesto ed è specificatamente rilasciato per una tipologia di prodotto, in coerenza con i documenti per la valutazione tecnica (EAD) o con le linee guida per il rilascio degli ETA (ETAG).

I documenti per la valutazione tecnica (EAD) vengono adottati ed elaborati dai TAB e può essere considerata una pre-normativa per i prodotti innovativi. Il documento EAD costituisce obbligatoriamente la base per la redazione delle EN.

Come ottenere la marcatura CE dei prodotti da costruzione

Nella seguente tabella un riassunto delle due possibili strade per l’ottenimento della marcatura CE:

CERTIFICAZIONE OBBLIGATORIA CERTIFICAZIONE VOLONTARIA
SPECIFICA TECNICA Norme armonizzate EAD
Chi la richiede? Commissione Europea Produttore
Chi la redige? CEN – CENELEC TAB
Come è fatta? Descrizione prodotto, uso previsto, caratteristiche essenziali, allegato ZA Descrizione prodotto, uso previsto, caratteristiche essenziali
Dove trovo l’elenco delle norme armonizzate? OJEU, NANDO OJEU, NANDO
Qual è il risultato? Rapporti di prova sotto notifica ETA

Iter di verifica continuativo: i sistemi di controllo AVCP

Il passo successivo del percorso di marchiatura CE riguarda la valutazione e la verifica delle capacità prestazionali correlate al tempo. Il produttore deve quindi adoperarsi in autonomia o in assistenza con il TAB (se necessario) per eseguire un iter di verifica continuativo che assicuri che le prestazioni effettive del prodotto da costruzione rispecchino quelle dichiarate.

Il CPR definisce 5 differenti livelli di controllo, definiti AVCP, (da 1+ a 4) con grado di approfondimento decrescente a seconda della fascia in cui ricade il prodotto da testare.

Il sistema AVCP da applicare è indicato nelle Specifiche Tecniche Armonizzate: per i prodotti con norma armonizzata ci si riferisce all’allegato ZA.2, per i prodotti “innovativi” ci si riferisce al paragrafo 3 della EAD specifica.

La dichiarazione di prestazione DoP

La dichiarazione di prestazione DoP descrive la prestazione dei prodotti da costruzione in relazione alle caratteristiche essenziali di tali prodotti, conformemente alle pertinenti specifiche tecniche armonizzate.

I produttori in possesso di marchio CE devono rilasciare una dichiarazione di prestazione (DoP) che garantisca una prestazione per gli usi consentiti e non una generica corrispondenza ai risultati di una prova iniziale. Ad esempio, la DoP relativa a una marcatura CE di un prodotto per la protezione passiva, garantisce la prestazione del prodotto per quello specifico utilizzo nelle condizioni di prova e non una generica «performance antincendio».

Esempio di marcatura CE dei prodotti da costruzione

A lato un esempio di marcatura CE dei sistemi di protezione passiva all’incendio Fireseal®. In ordine dall’alto verso il basso si trovano:

Marcatura CE dei prodotti da costruzione - esempio
  1. Logo CE
  2. Anno di affissione della marcatura
  3. Numero del certificato
  4. Riferimento della specifica tecnica del prodotto
  5. Uso previsto del prodotto come da indicazioni contenute nella Norma Europea applicata
  6. Numero di riferimento della DoP
  7. Riferimenti del produttore

Per quanto riguarda le viti ASSY 4, sono stati inseriti nuovi pittogrammi e denominazioni per avere una più veloce individuazione della vite corretta.

In sintesi

In sintesi, la commercializzazione di un prodotto da costruzione è soggetta a:

  • redazione della Dichiarazione di Prestazione DoP;
  • marcatura CE.

Invece, l’impiego nelle opere di un prodotto da costruzione è soggetto a:

  • per i materiali e prodotti per uso strutturale, alle norme tecniche per le costruzioni;
  • per i materiali e prodotti per uso antincendio, alle disposizioni adottate dal Ministro dell’interno (VV F).

GLOSSARIO

Di seguito alcune definizioni estratte dall’articolo 2 del CPR 305/2011:

Prodotto da costruzione
Qualsiasi prodotto o kit fabbricato e immesso sul mercato per essere incorporato in modo permanente in opere di costruzione o in parti di esse e la cui prestazione incide sulla prestazione delle opere di costruzione rispetto ai requisiti di base delle opere stesse

Kit
Un prodotto da costruzione immesso sul mercato da un singolo fabbricante come insieme di almeno due componenti distinti che devono essere assemblati per essere installati nelle opere di costruzione

Prestazione di un prodotto da costruzione
La prestazione in relazione alle caratteristiche essenziali pertinenti, espressa in termini di livello, classe o mediante descrizione

Documento per la valutazione europea
Un documento che è adottato dall’organizzazione dei TAB ai fini del rilascio delle valutazioni tecniche europee

Valutazione tecnica europea
La valutazione documentata della prestazione di un prodotto da costruzione, in relazione alle sue caratteristiche essenziali, conformemente al rispettivo documento per la valutazione europea

Fabbricante
Qualsiasi persona fisica o giuridica che fabbrichi un prodotto da costruzione o che faccia progettare o fabbricare tale prodotto e lo commercializzi con il suo nome o con il suo marchio

Distributore
Qualsiasi persona fisica o giuridica nella catena di fornitura, diversa dal fabbricante o dall’importatore, che metta un prodotto da costruzione a disposizione sul mercato

Importatore
Qualsiasi persona fisica o giuridica, stabilita nell’Unione, che immetta sul mercato dell’Unione un prodotto da costruzione proveniente da un paese terzo

    Contattaci

    Hai bisogno di maggiori informazioni sui nostri servizi per i progettisti?
    Compila il form per essere ricontattato a breve da un referente Würth.

    [honeypot controllocitta-584]

    *campi obbligatori