Additionally, paste this code immediately after the opening tag: Skip to main content

Conoscere la normativa relativa all’impianto elettrico è un aspetto fondamentale per garantire la sicurezza dei quadri elettrici. Per realizzare un impianto a norma, il professionista deve procedere con delle attente e meticolose verifiche, sia in fase di progettazione che di collaudo. Per assicurare il massimo della sicurezza è fondamentale rimanere sempre aggiornati in merito alle normative in vigore dei quadri elettrici. Scopri come realizzare un impianto in regola.

Normativa degli impianti elettrici: conoscere le normative per arginare ogni rischio

Per la realizzazione di un impianto elettrico in regola è necessario attenersi a delle specifiche normative rilasciate dal CEI (Comitato Elettrotecnico Italiano). Il rispetto delle normative è fondamentale per non subire eventuali sanzioni e, soprattutto, per garantire la massima sicurezza a chi andrà a utilizzare l’impianto e tutte le apparecchiature ad esso connesse. Le normative di riferimento sono regolate dal DM 37/2008 e dalla norma CEI 64-8. L’applicazione delle norme fa riferimento sia agli impianti nuovi che alle ristrutturazioni e rifacimenti.

I tre livelli di un impianto

Livello 1: requisito minimo di sicurezza per qualsiasi tipo di impianto

Livello 2: sistema di controllo dei carichi

Livello 3: domotica

normativa-impianto-elettrico-verifica impianto

Norma CEI relativa ai quadri elettrici

La norma CEI EN 61439 è relativa ai quadri elettrici a bassa tensione (BT) e definisce i requisiti e le verifiche necessarie per tutte le tipologie di quadri BT. La norma è strutturata nel seguente modo.

  • IEC EN 61439-1: regole generali, ovvero le prestazioni obbligatorie valide per tutti i tipi di quadro elettrico per bassa tensione. Questa norma base deve accompagnare tutte le sottofamiglie (espresse di seguito) della famiglia 61439.
  • IEC EN 61439-2: quadri di potenza
  • IEC EN 61439-3: quadri di distribuzione per personale non addestrato
  • IEC EN 61439-4: quadri per cantiere
  • IEC EN 61439-5: quadri di distribuzione per reti pubbliche
  • IEC EN 61439-6: sistemi a sbarre
  • IEC EN 61439-7: quadri per installazioni speciali
  • IEC/TR 61439-0: guida per la specifica dei quadri di controllo e comando assemblati

In seguito all’eliminazione dei precedenti quadri AS e ANS sono state introdotte tre tipologie di verifiche. Un quadro viene considerato a norma e quindi conforme alla CEI EN 61439-1 se risponde ad almeno una delle seguenti tipologie di verifiche:

  1. Verifica con prove
  2. Verifica con calcolo
  3. Verifica della conformità delle regole del progetto
normativa-impianto-elettrico-cablaggio

Ti potrebbero interessare anche i seguenti articoli:

    Hai bisogno di maggiori informazioni sul prodotto?

    Compila il form per essere ricontattato a breve da un referente Würth.