Microsoft sceglie Würth per raccontare come la realtà mixata stia guidando la crescita del business e la customer experience

Microsoft sceglie Würth per raccontare come la realtà mixata stia guidando la crescita del business e la customer experience

Siamo felici di comunicare che Microsoft ha individuato in noi un testimonial ideale per raccontare la realtà mixata, in particolare l’adozione di soluzioni che fanno uso dei visori HoloLens 2 e la realizzazione di un ambiente multiverso, il nostro metaverso Wverse.
Nel loro sito web il racconto di questa esperienza, con un bellissimo video che ci vede protagonisti: Microsoft Customer Story – Würth transforms the customer experience and drives business growth with mixed reality

Cosa si racconta nella “Customer Story” di Microsoft?

I fornitori di tutto il mondo sono ormai consapevoli dell’enorme potenziale delle soluzioni basate sulla mixed-reality, in grado di incrementare notevolmente sia il fatturato e-commerce, sia quello generato dalla vendita al dettaglio tradizionale. Un pioniere in questo campo è Würth Italia, il principale distributore di prodotti per il montaggio e il fissaggio in Italia. Nel tentativo di migliorare la customer journey dei propri clienti, l’azienda ha introdotto la mixed reality sia nelle attività di vendita online che in quelle tradizionali, al fine di incrementare il fatturato, ridurre le emissioni di CO2 e offrire al contempo un’esperienza completamente nuova ai propri clienti. Questa nuova soluzione di metaverso sta già riscuotendo risultati eccezionali, dalla crescita di fatturato, all’attrazione di nuovi talenti. Inoltre, questa iniziativa sta consentendo a Würth di espandere il proprio raggio d’azione e di affermarsi come leader a livello nazionale e internazionale.

“Ciò che ci apprestiamo a vendere è molto più di un semplice prodotto: è una esperienza del tutto innovativa per il cliente”. Nicola Piazza, amministratore delegato di Würth Italia, illustra come la mixed reality stia contribuendo a fondere la vendita di prodotti tradizionali con servizi e soluzioni altamente innovative. “Intendiamo offrire ai nostri clienti qualcosa di più di semplici prodotti fisici”, afferma. “Vogliamo garantire loro innovazione, tecnologia, soluzioni digitali e sostenibili”.

Il Dott. Piazza ritiene che questo obiettivo sia fondamentale per rafforzare il ruolo di Würth come fornitore leader nei settori in cui opera. Per raggiungerlo, l’azienda sta investendo in soluzioni basate sulla mixed reality, atte a migliorare l’esperienza di vendita online e in prima persona dei propri clienti.
In questo modo, l’azienda ha già registrato un forte incremento dei tassi di crescita su base annua. Al contempo, è stato istituito un dipartimento di innovazione – chiamato Phygital Hub – interamente dedicato allo sviluppo di soluzioni basate sulla mixed reality.

“Nel momento in cui si devono vendere soluzioni logistiche come scaffalature, distributori automatici e altri sistemi di rifornimento automatico come il nostro Kanban, è essenziale mostrare ai clienti come questi prodotti si collochino realmente nelle loro sedi”, prosegue il Dott. Piazza. “Ecco perché stiamo puntando molto sulle potenzialità della mixed reality, che ci consente di rendere più interattiva l’esperienza di vendita delle nostre soluzioni logistiche, offrendo al contempo ai nostri clienti un’esperienza d’acquisto senza precedenti”.

La risposta alla vision di Würth Italia

Würth Italia, società del Gruppo Würth, opera da quasi 60 anni nei settori dell’automotive, dell’artigianato e dell’edilizia. Con sede in Alto Adige, l’azienda può contare su 2.500 venditori e 200 punti vendita presenti su tutto il territorio italiano.

In quasi 60 anni di presenza sul mercato, Würth si è sempre fatta promotrice di un approccio altamente tecnologico. “La nostra vision futura consiste nel passare da semplice fornitore di prodotti a generatore di profitti”, dichiara Nicola Piazza. “E allo stesso tempo, vogliamo affermarci come partner strategico ed imprescindibile per i nostri clienti”.

L’occasione si è presentata quando l’azienda era alla ricerca di una soluzione che la aiutasse a distinguersi dalla concorrenza, offrendo al contempo una modalità innovativa e completamente diversa di commercializzare i propri prodotti.

“Avevamo bisogno di qualcosa che ci permettesse di rafforzare e snellire il nostro processo di vendita, di migliorare la capacità espositiva e di ridurre i tempi di allestimento e manutenzione”, spiega. “Il tutto rendendo l’esperienza del cliente ancora più emozionale e sostenibile. L’ingrediente chiave per raggiungere i nostri obiettivi? Le soluzioni di mixed reality offerte da Microsoft“.

La soluzione di Würth

La soluzione di mixed reality di Würth è stata sviluppata in collaborazione con Hevolus Innovation, un gold partner di Microsoft nell’ambito della mixed reality, con sede in Italia.

Il Chief Innovation Officer Antonio Squeo ricorda bene i primi giorni del progetto. “Quando Nicola Piazza e il suo team si sono presentati da noi per illustrarci il loro progetto di mixed reality, si erano prefissati due obiettivi. Da un lato, migliorare i ricavi dalla vendita dei prodotti Würth, dall’altro, incrementare l’attività sul fronte dell’e-commerce”.

Il fulcro dell’iniziativa verteva sulla promozione e sulla vendita di una serie di prodotti della gamma Würth – come scaffalature di grandi dimensioni, distributori automatici di DPI e sistemi modulari – che spesso sono troppo grandi e pesanti per essere trasportati fisicamente nelle sedi e mostrati ai potenziali acquirenti.

“Il modo migliore per presentare un prodotto è mostrarlo al cliente nelle sue dimensioni reali, ma non è sempre facile, data la natura di determinati prodotti”, spiega il Sig. Squeo. Il nostro HoloProject consente ai clienti di indossare i visori HoloLens 2 di Microsoft e di visualizzare in anteprima il gemello digitale del prodotto in 3D, proprio nello spazio reale in cui verrebbe collocato. In questo modo, il cliente potrà infatti farsi un’idea precisa di come sarà il prodotto una volta installato nel luogo prestabilito”.

Würth offre anche Holo Maintenance, ossia una soluzione dedicata alle operazioni post-vendita, come la manutenzione e il supporto da remoto, compatibile con gli HoloLens 2 di Microsoft.

La seconda parte del nostro progetto comprende il concetto del Wverse“, continua. “il focus è rivolto sull’online shop di Würth, in cui vengono attualmente commercializzati tutti i prodotti del marchio.”

Per incrementare ulteriormente il fatturato generato grazie a questo canale, offrendo al contempo ai clienti un’esperienza più coinvolgente, Würth ha creato, con l’aiuto di Hevolus, un sito web metaverso, in cui si ricorre alla mixed reality per mostrare i prodotti in modo più interattivo e personalizzato.

Si tratta di una cyberarchitettura immersiva in 3D composta da una grande hall, una sala conferenze, varie sale riunioni private e padiglioni espositivi, in cui i visitatori possono interagire grazie al proprio avatar personalizzato. Il tutto per offrire un’esperienza di metaverso completamente nuova, fruibile sia con i visori di realtà aumentata che con tutti i tradizionali devices.

“Immaginatevi una versione migliorata di uno showroom reale, semplicemente molto più interattivo e particolareggiato”, spiega il Dott. Piazza. “Accedendo al nostro straordinario metaverso, i clienti possono fare un tour della nostra azienda, visionare la nostra gamma di prodotti e sistemi, interagendo in prima persona con venditori e consulenti di sistemi che possono accedere allo stesso spazio 3D grazie ai rispettivi avatar. L’idea di fondo è che si possa accedere al sito con qualsiasi dispositivo, senza dover ricorrere a tecnologie particolari. Creando questo sito web, rendiamo i nostri prodotti ancora più accessibili, offrendo al tempo stesso un’esperienza più interattiva e coinvolgente ai nostri clienti”.

In concomitanza con l’uscita di questa Customer Story abbiamo pubblicato il nuovo sito web dedicato a Phygital Hub, la tecnologia Würth che integra il mondo fisico con quello digitale.
All’interno del sito web presentiamo dettagliatamente tutte le soluzioni disponibili:

  • metaverso Wverse
  • Holo Link e Holo Maintenance
  • Holo Project
  • Holo Showroom e Holo Store
  • Holo Collaboration

Si possono anche consultare schede che fanno riferimento ai clienti che già hanno adottato alcune di queste soluzioni, da cui si evince quali necessità avevano e come siamo riusciti a soddisfarle mettendo loro a disposizione la tecnologia di Phygital Hub.

Wuerth Holo Project

Una conquista per Würth, i suoi clienti e l’ambiente

L’iniziativa di Würth sta riscuotendo un notevole successo.

Grazie al Wverse, Würth è riuscita ad aumentare il fatturato e-business del 60%, mentre le visite al sito web sono cresciute del 20% rispetto all’anno precedente. Anche il numero di clienti attivi è aumentato, mentre il processo decisionale è diventanto sensibilmente più efficiente e rapido”

Il Wverse ci ha dato la possibilità di raggiungere più clienti contemporaneamente“, afferma Nicola Piazza. ” In passato, ogni qualvolta dovevamo mostrare ai clienti la nostra azienda e il nostro showroom, occorreva fissare un incontro di persona a Bolzano o a Roma, organizzando la visita in ogni dettaglio. Ora possiamo essere più efficaci ed efficienti dialogando con loro direttamente sul sito web, risparmiando così sui costi d’inventario, riducendo al contempo le nostre emissioni di Co2 e aumentando lo spazio espositivo. Inoltre, i clienti possono contare su una customer journey innovativa e senza precedenti“.

“Al contempo, grazie a Holo Maintenance, soluzione innovativa per l’assistenza remota, riusciamo a raggiungere una serie di obiettivi, come la risoluzione dei problemi just-in-time e la prevenzione di eventuali fermi di produzione. Siamo così in grado di aumentare la soddisfazione dei clienti, riducendo i costi e le emissioni”.

Il cambiamento culturale non si ferma qui

Introducendo queste nuove soluzioni basate sulla mixed reality, Würth ha saputo rendere ancora più accattivanti i propri servizi, assicurandosi un interesse sempre maggiore da parte dei propri clienti, che richiedono soluzioni simili anche per le loro attività.

“Il nostro obiettivo è affermarci come punto di riferimento in materia di soluzioni di mixed reality nei confronti dei nostri clienti, offrendo loro la nostra esperienza in questo settore”, afferma Nicola Piazza. “Proprio per questo motivo abbiamo deciso di inaugurare il Phygital Hub, ossia il nostro acceleratore in-house di tecnologia e mixed reality, finalizzato all’individuazione di nuove soluzioni MR che possano supportare i processi Würth ed essere proposte anche ai nostri clienti”.

Ciò che preme maggiormente al Dott. Piazza è assicurarsi che i dipendenti siano coinvolti attivamente in questi progetti. “Per noi è di fondamentale importanza che i nostri collaboratori siano parte attiva di questi progetti tecnologici”, aggiunge. “Per questo stiamo investendo nella mixed reality e puntiamo sul coinvolgimento attivo dei nostri dipendenti, affinché possano essere i principali ambasciatori delle nostre tecnologie e le spieghino ai nostri clienti”.

Si tratta di un’iniziativa inserita in un contesto di cambiamento culturale ben più ampio che l’azienda sta intraprendendo sia internamente che esternamente, allo scopo di rinnovare il profilo di Würth come datore di lavoro, oltre che come rivenditore.

“È nostra intenzione attrarre sempre più candidati grazie alla nostra strategia di reclutamento e formazione, affermandoci come un’azienda innovativa che investe nel futuro”, conclude.

Lascia un Commento