Dorothea Wierer sceglie Würth per la sua casa dei sogni: ecco cosa ci ha raccontato

Dorothea Wierer, biathleta altoatesina che ha ottenuto recentemente il bronzo olimpico della 7,5 km Sprint a Pechino 2022, ha scelto Würth Italia per costruire la sua casa dei sogni!

L’Azzurra, prima atleta italiana a conquistare una medaglia olimpica nel biathlon a livello individuale, aggiunge un risultato storico ad una serie di prestigiose vittorie ottenute nella sua carriera sportiva: 3 bronzi olimpici (Sprint 2022, Staffetta mista nel 2014 e 2018), 3 ori mondiali, 2 Coppe del Mondo generali sono i principali trofei nel suo palmarès.

Dorothea ha scelto di affiancarsi a noi per la qualità dei prodotti che utilizziamo nella costruzione edile. Una decisione che ci rende felici ed orgogliosi.

Dorothea, come hai iniziato a fare questo sport?

Ho iniziato seguendo le orme di mio fratello e sorella più grandi e perché sono sempre stata affascinata dal mondo del biathlon!

Come ti alleni e quanti km fai sugli sci in un anno?

Mi alleno con tanti mezzi in estate (corsa, bici, palestra, camminate in montagna e skiroll) e con gli sci in inverno, quasi sempre associando al lavoro fisico quello di tiro con la carabina. Non contiamo i km ma le ore di allenamento fatte in un anno: sono circa 750 di allenamento fisico più circa 150 di tiro.

Sei velocissima al poligono, come ci riesci?

È sempre stata una mia caratteristica e sinceramente non ci penso! Mi viene molto naturale e quando riesco ad essere fluida con le serie di tiro i tempi si accorciano e la precisione aumenta.

Hai ottenuto tantissime vittorie. Di quali sei più orgogliosa?

Forse la vittoria dei titoli mondiali ad Anterselva nel 2020. Vincere una medaglia d’oro a casa, dove sei cresciuta, penso che non abbia eguali!

Una gara che hai nel cuore e perché?

La gara di Inseguimento sempre del Mondiale 2020. Entrare nello stadio in tranquillità da sola, godersi il pubblico e tutti gli amici e tecnici che mi aspettavano esultanti è stato veramente emozionante.

Cosa fai per darti la carica?

Sinceramente non ho un modo per caricarmi ma quando indosso il pettorale il giorno della gara scatta qualcosa dentro di me.

Se invece vuoi rilassarti?

Quando voglio rilassarmi mi butto sul divano e guardo le mie serie preferite e provo a staccare dal mondo del biathlon.

Come mai hai scelto Würth per realizzare la casa dei tuoi sogni?

Penso che Würth rispecchi precisione e affidabilità senza eguali e quindi per la casa dei miei sogni non mi potevo affidare a prodotti migliori!

Dorothea Wierer sceglie Wuerth

Donne e sport: cosa significa essere una donna nello sport?

Sono sempre stata stimolata dall’allenarmi con gli uomini e ritengo che non ci siano differenze; anzi, ogni tanto noi donne sulla parte del tiro riusciamo a primeggiare anche rispetto agli uomini.

Come si è evoluta la figura femminile nello sport?

Penso che il nostro sport in questo momento garantisca alle donne il modo di esprimersi in maniera paritaria agli uomini. Ci sono anche molte gare con squadre miste, composte da 2 donne e 2 uomini.

Lascia un Commento