Würth realizza un centro per l‘innovazione: è stata posata la prima pietra del modernissimo centro di Ricerca e Sviluppo di Künzelsau

Würth realizza un centro per l‘innovazione: è stata posata la prima pietra del modernissimo centro di Ricerca e Sviluppo di Künzelsau

La Adolf Würth GmbH & Co. KG, casa madre del Gruppo Würth, ha deciso di realizzare un Centro di ricerca e sviluppo nella sede di Künzelsau. La prima pietra è stata posata venerdì 29 marzo 2019.

L’investimento di circa 70 milioni di euro è destinato a finanziare la costruzione di laboratori innovativi ed officine di prova su di una superficie di circa 15.000 mq. Una camera climatica, stampanti 3D di ultima generazione e attrezzature di prova per tasselli antisismici, consentiranno di sviluppare e promuovere la ricerca interna.

70 milioni di euro

15.000 mq

oltre 250 persone

Un cluster tecnologico di know-how ed esperienza: ecco com’è stata definita la nuova sede di Ricerca e Sviluppo di Künzelsau

Con il compito di concretizzare le loro idee e renderle fruibili per il futuro, nel Centro per l’innovazione opereranno circa 250 persone: collaboratrici e collaboratori del reparto Ricerca e Sviluppo della Adolf Würth GmbH & Co. KG, collaboratori delle consociate del Gruppo operanti nella produzione, nonché ricercatori esterni.

La cooperazione con l’Istituto di tecnologia di Karlsruhe (KIT) e le Università di Innsbruck e Stoccarda è volta a favorire la nascita di un cluster tecnologico con un Know-how specialistico, la vera peculiarità del Centro per l’Innovazione:

Centro di Ricerca e Sviluppo di Künzelsau

Da sx: Jürgen Graf, Membro della Direzione Generale della Adolf Würth GmbH Co. KG, Thomas Klenk, Membro della Direzione Generale della Adolf Würth GmbH & Co. KG, Bernd Herrmann, Membro della Direzione Generale del Gruppo Würth, Dr. Matthias Neth, Presidente della Provincia dell’ Hohenlohe, Benjamin Würth, Membro del Collegio Sindacale delle Fondazioni Würth, Sebastian Würth, Membro del Consiglio di Sorveglianza del Gruppo Würth, Maria Würth, Membro del Comitato artistico, Norbert Heckmann, Portavoce della Direzione Generale della Adolf Würth GmbH & Co. KG e Christoph Blessing, Responsabile dell‘Uffico di Stoccarda della Obermeyer Planen + Beraten.

Con un approccio universitario e scientifico, creiamo opportunità completamente nuove. Infatti, intendiamo avviare una marcata trasformazione da rivenditore a produttore. Intendiamo abbreviare nettamente i nostri cicli di innovazione, per lanciare più rapidamente sul mercato nuove innovazioni e prodotti sempre più perfezionati, con l’intento di offrire ai nostri clienti soluzioni con un effettivo valore aggiunto.

Thomas Klenk, Amministratore Delegato dei reparti Product, Acquisti ed Export presso la Adolf Würth GmbH & Co. KG, spiegando le ragioni di questo grande progetto.

Le aree di competenza accrescono i potenziali produttivi

L’attività di ricerca e sviluppo si concentrerà sulle aree di competenza che caratterizzano il leader mondiale nella distribuzione di prodotti e sistemi per il fissaggio e il montaggio: la tecnologia meccanica e di giunzione, vale a dire viti, tasselli, prodotti chimici, elettroutensili e sistemi.

Già oggi Würth si avvale di un proprio know-how di produzione, in quanto circa il 25% dei prodotti distribuiti vengono realizzati internamente al Gruppo. Con la nascita del Centro per la tecnica e l’innovazione, questo know-how verrà sfruttato in maniera ancora più mirata.

La nostra risposta alla carenza di manodopera qualificata: diventare un datore di lavoro più attrattivo

Con il Centro per l’innovazione, Würth intende diventare un datore di lavoro più attrattivo, facendo fronte alla carenza di mano d’opera qualificata.

Una sfida che stiamo affrontando anche noi nell’area extraurbana di Künzelsau. Infatti, il Centro per l’innovazione migliorerà nettamente l’immagine di Würth come azienda innovativa orientata al futuro – anche presso tecnici ed ingegneri. Postazioni di lavoro di ultima generazione e nuove opportunità di crescita professionale contribuiranno ad attirare potenziali candidati. La stretta collaborazione con le università consentirà agli studenti di approdare direttamente al campus aziendale.

Norbert Heckmann, portavoce della Direzione Generale dell’Adolf Würth GmbH & Co. KG.

L’architettura sottolinea l’importanza della struttura

La pianta poligonale e la forma altamente espressiva della struttura sono state progettate per promuovere ed esprimere concretamente la capacità innovativa di Würth.

Il progetto è stato affidato allo studio Obermeyer Planen + Beraten GmbH di Stoccarda.

Ci siamo posti obiettivi ambiziosi e siamo molto orgogliosi di poter dare espressione concreta alla cultura della collaborazione e della ricerca ma anche alla capacità innovativa della Adolf Würth GmbH & Co. KG attraverso l’architettura del Centro per l’innovazione. Attraverso il progetto e il linguaggio delle forme della struttura intendiamo realizzare un ambiente dove gli utenti potranno sviluppare appieno la loro creatività e capacità innovativa. “

Christoph Blessing, Responsabile della sede di Stoccarda della Obermeyer Planen + Beraten

Al piano terra sono ubicati i laboratori e le officine di prova, da un luminosissimo cortile interno coperto si accede agli spazi interni pubblici e non. Il primo e secondo piano ospitano uffici con ambienti di lavoro openspace, mentre nel piano interrato sono previste altre officine di prova, laboratori e aree dedicate alla logistica. Nella struttura adiacente, tra l’altro, troverà posto un laboratorio per tasselli su due piani.

Il completamento dei lavori di costruzione è previsto per la fine del 2021.

Fonte: wuerth.com