Isolamento acustico della facciata dal rumore: il ruolo dei serramenti e dei componenti applicati alla facciata

L’isolamento acustico della facciata dal rumore esterno rappresenta un aspetto imprescindibile sia nelle nuove costruzioni sia nelle riqualificazioni. Qual è l’importanza dei serramenti e quali sono i criteri per la posa degli elementi di facciata?

Isolamento acustico della facciata: quali sono i riferimenti normativi?

Le indicazioni sulla verifica dell’isolamento acustico di facciata dal rumore esterno sono delineate dalla norma UNI 11296. Tuttavia, sulla base di esperienze di cantiere, si può affermare che spesso i problemi che possono presentarsi non sono tanto legati ai singoli componenti (opera muraria, serramento, ecc.), quanto alla loro interconnessione, ovvero alla mancanza di applicazione di criteri di installazione dei serramenti e relativi accessori così come indicati dalla norma 11673-1.

isolamento acustico facciata

Il riferimento normativo sull’acustica negli edifici è il DPCM 5/12/1997. Uno dei motivi per cui la legge ha sempre suscitato malcontento è dovuto al fatto che da tale documento emerge che l’acustica di facciata sia correlata solamente alla destinazione dell’edificio quindi al fatto che si tratti di una scuola oppure di un edificio residenziale, ma non esiste alcun riferimento al contesto urbanistico. L’edificio scolastico quindi, che sia inserito in un tranquillo paesaggio rurale o in prossimità della tangenziale di una metropoli, richiederebbe gli stessi parametri.

Sarebbe auspicabile una revisione della legge stessa che tenesse in considerazione l’esigenza di correlazione della prestazione di facciata con una zonizzazione acustica così come proposto dalla norma UNI 11367, dove si introduce dei criteri di parametrizzazione suddivisi in quattro classi.

CLASSE D2m,nt dB
I ≥43
II ≥40
III ≥37
IV ≥32

È altresì importante sottolineare che quando parliamo di isolamento acustico di facciata così come definito del DPCM non abbiamo una correlazione diretta con l’isolamento acustico dei singoli componenti. Dobbiamo quindi distinguere tra:

Isolamento acustico di facciata

Normalizzato rispetto al tempo di riverberazione D2m,nt, rappresenta il potere fonoisolante di tutta la facciata compresi i vari componenti. Questo è il valore richiesto dal DPCM. E’ bene sottolineare che il calcolo del valore Isolamento di facciata D2m,nT non è una semplice media matematica del potere fonoisolante dei singoli componenti, ma segue criteri molto più complessi. Dipende inoltre anche dalla geometria dell’ambiente, infatti al raddoppiare del volume (o della profondità) dell’ambiente interno, D2m,nT,w  aumenta di 3 dB. Ad esempio su una facciata di circa 10 mq con un serramento di c.a 2.9 mq, si possono ottenere valori di isolamento di facciata analoghi sia con Rw di facciata determinato da muro monostrato e serramento 39 dB con un volume interno pari a 80 m3 sia con Rw di facciata determinato da muro con controparete acustica e serramento 45 dB con un volume interno di 30 m3. E’ necessario quindi che il valore dei singoli componenti sia determinato in modo coerente da un attento calcolo finalizzato ad ottimizzare i parametri e quindi l’impegno economico dei componenti stessi. Tali parametri andranno quindi richiesti specificatamente nel capitolato.

Potere fonoisolante del serramento Rw

Rappresenta il potere fonoisolante del prodotto così come calcolato secondo i criteri di certificazione, è in pratica il valore che troviamo nel quadro di marcatura CE (sebbene non sia uno dei parametri obbligatori) che deve essere apposto sul serramento o sull’imballo o nella documentazione allegata. È bene qui specificare che il potere fonoisolante del serramento Rw , pur dipendendo dal valore Rw del vetro che ne costituisce la parte più estesa in termini di superficie, non coincide con esso (di solito nel cascading di marcatura viene fornita una tabella di correlazione tra valori di fonoisolamento con diverse tipologie di vetro relativamente a un o specifico tipo di profilo ).

Criteri per la posa di elementi di facciata e tecniche di isolamento acustico: i serramenti

Le prestazioni di isolamento acustico di facciata sono raggiunte mediante una corretta posa in opera dei serramenti, la quale avviene seguendo una progettazione accurata del nodo secondo le indicazioni della UNI 11673-1. Il parametro fondamentale da tenere in considerazione per il progetto della posa in opera è l’indice di valutazione di potere fonoisolante Rw, il quale indica le prestazioni acustiche del serramento dichiarate dal produttore. La progettazione della posa in opera ha come fine ultimo quello di garantire che l’interfaccia vano-serramento non produca decadimenti di prestazioni rispetto a quelle dichiarate e che non si generino degradi funzionali.

isolamento acustico facciata

L’esecuzione dell’interfaccia vano-serramento rappresenta quindi una fase molto delicata per le prestazioni acustiche in opera di serramenti, pertanto si deve determinare la tipologia e le modalità costruttive della parete e la tipologia dei serramenti, tenendo presente alcuni elementi di dettaglio per l’ottenimento delle prestazioni di isolamento acustico richieste.

  • Nell’esaminare i possibili tipi di giunti fonoisolanti è opportuno tenere presente che la pressione acustica sui bordi del serramento può essere maggiore di quella al centro dell’evento
  • La presenza di una o più battute sui giunti di installazione aumentano le prestazioni acustiche del giunto stesso
  • Il contenimento delle dimensioni dei giunti e il completo riempimento con materiali idonei consentono il mantenimento delle prestazioni dei serramenti in opera

A valle di ciò, si devono tenere in debita considerazione le proprietà acustiche dei materiali di riempimento. Indicativamente può essere utilizzato il prospetto 1 della UNI 11296, il quale riporta le prestazioni acustiche di riferimento dei materiali riempitivi da utilizzare in funzione dell’indice di valutazione del potere fonoisolante Rw del serramento.

Rw del  serramento (dB) Rs del materiale di riempimento (dB)
33 ≥45
36 ≥50
39 ≥55
≥40 ≥58

L’interfaccia serramento-vano di posa può essere realizzato in vari modi.

  • mediante controtelaio: ai fini acustici l’interfaccia vano-controtelaio (giunto primario) deve essere adeguatamente progettata e realizzata per limitare i ponti acustici. In particolare il giunto primario deve essere dimensionato adeguatamente ai fini del riempimento con materiali che compensino anche le irregolarità del vano e le dilatazioni dei materiali
  • direttamente sul vano, in assenza di controtelaio: in questo caso il giunto primario coincide con il secondario. Ai fini acustici l’interfaccia vano di posa-telaio fisso del serramento (giunto secondario) deve essere adeguatamente progettata e realizzata per limitare i ponti acustici. In particolare il giunto secondario deve essere di dimensioni adeguate a fini del riempimento con materiali idonei
  • sul telaio preesistente: in questo caso le criticità sono molto elevate. È consigliato eseguire misure in opera per la verifica delle prestazioni effettivamente raggiunte. Nel caso di telaio fisso preesistente non eliminabile e/o riducibile, una soluzione consiste nel sovrapporre il nuovo telaio fisso e nel progettare i sistemi di sigillatura sui tre piani funzionali, considerando il giunto tra i due telai fissi e, se possibile, anche il giunto primario preesistente

Di seguito vengono illustrati due esempi di giunti di installazione.

Giunto in luce su telaio preesistente

  1. Vano di posa
  2. Riempimento con nastro autoespandente multifunzione VKP 3 (tenuta termo acustica, barriera acqua/aria 600 Pa lato esterno, barriera al vapore lato interno)
  3. Telaio fisso serramento
  4. Telaio preesistente
isolamento acustico facciata

Giunto in battuta mediante controtelaio

  1. Profilo controtelaio caldo
  2. Tenuta acqua/aria fino a 600 Pa (aperto alla diffusione) mediante nastro autoespandente VKP PIU
  3. Riempimento con materiale isolante termo/acustico mediante nastro autoespandente multifunzione VKP 3 (tenuta termo acustica, barriera acqua/aria 600 Pa lato esterno, barriera al vapore lato interno)
  4. Schiuma flessibile Purlogic Flex (schiuma elastica ad alto potere fonoisolante 60 dB)
  5. Pellicola sigillante universale EURASEAL U-300 (Freno vapore lato interno)
isolamento acustico facciata

    Contattaci per saperne di più!

    Hai bisogno di maggiori informazioni sui nostri servizi per i serramentisti?
    Compila il form per essere ricontattato a breve da un referente Würth.

    [honeypot controllocitta-584]

    *campi obbligatori