Bonus infissi, tende e zanzariere 2022: come usufruire delle detrazioni fiscali del 50% dell’Ecobonus

La Legge di Bilancio 2022 ha prorogato fino al 31 dicembre 2024 lo sgravio (dall’Irpef e dall’Ires) per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici, tra cui l’acquisto e la posa in opera di finestre comprensive di infissi e l’acquisto e la posa in opera di schermature solari, come tende e alcuni tipi di zanzariere.

Bonus Infissi, Tende e Zanzariere: cos’è e come funziona il beneficio fiscale

Per gli interventi riguardanti infissi, tende da sole e zanzariere compresi nell’Ecobonus, l’agevolazione è pari al 50% delle spese sostenute. La detrazione totale spettante deve essere divisa in 10 quote annuali di pari importo.

Possono usufruire dell’Ecobonus con detrazione fiscale zanzariere, tende e infissi, tutti i contribuenti che possiedono l’immobile oggetto di intervento a qualsiasi titolo, residenti e non, anche se titolari di reddito d’impresa.

È possibile beneficiare della detrazione del 50% solo se gli interventi sono volti a conseguire un risparmio energetico!

Quali sono i documenti necessari per beneficiare dell’agevolazione?

  • Asseverazione da parte di un tecnico abilitato
  • Attestato di prestazione energetica (APE)
  • Scheda informativa relativa agli interventi realizzati

Entro 90 giorni dalla fine dei lavori, l’ENEA deve ricevere in via telematica, attraverso il sito web, le informazioni presenti nell’attestato di prestazione energetica e la scheda informativa relativa agli interventi effettuati.

Per ottenere la detrazione, è necessario che le spese vengano pagate tramite bonifico bancario o postale, mentre chi è titolare di redditi d’impresa può semplicemente presentare i documenti che dimostrino gli interventi eseguiti.

Quali beni rientrano nel Bonus infissi? Ecco le detrazione zanzariere e  tende!

Quando si parla di infissi, si fa riferimento anche alle strutture accessorie che influenzano la dispersione di calore, come scuri e persiane, e a quelle che sono parte integrante del manufatto, come i cassonetti incorporati nel telaio.

Grazie all’entrata in vigore del Decreto Crescita (d.l. n. 34/2019), anche per le spese sostenute nel 2021 è possibile ottenere la detrazione come sconto in fattura, ma solo per i lavori di ristrutturazione importante di primo livello sulle parti comuni degli edifici condominiali, con un importo pari ad almeno 200.000 euro. Gli interventi di ristrutturazione importante di primo livello sono quelli che non solo interessano l’involucro edilizio con un’incidenza superiore al 50% della superficie disperdente lorda complessiva dell’edificio, ma includono anche il rifacimento dell’impianto di climatizzazione invernale o estiva.

Bonus infissi

Sono detraibili anche le spese per:

  • le prestazioni professionali per il compimento dei lavori
  • l’acquisizione della certificazione energetica richiesta
  • le opere edilizie funzionali alla realizzazione dell’intervento

Vuoi saperne di più sul Bonus tende da sole e zanzariere? Scopri le detrazione fiscali!

Le schermature solari devono possedere, se prevista, una marcatura CE e devono essere conformi alle leggi e alle normative nazionali e locali in tema di efficienza energetica e sicurezza. Per questo motivo, non tutte le zanzariere possono essere considerate schermature solari e rientrare nella detrazione.

Sono detraibili anche le spese per le prestazioni professionali e quelle per le opere murarie funzionali alla posa in opera.

Bonus infissi

Per maggiori informazioni sul Bonus Infissi, Tende da sole e Zanzariere rimandiamo alla Guida dell’Agenzia delle Entrate.

Vite AMO e Tassello W-UR: gli specialisti della posa del serramento

Bonus infissi, tende e zanzariere

Vite AMO III, la turbovite per serramenti

  • Ø 7,5 mm con lunghezze da 32 mm a 302 mm
  • tenuta per adattamento geometrico di forma: il filetto si intaglia sia nel telaio sia nel muro
  • supporti ad alta resistenza: calcestruzzo, mattoni pieni e forati
  • 3 teste: piana svasata – cilindrica – bombata larga
  • certificata: prove IFT (istituto Tecnico di Rosenheim) e resistenza al fuoco
  • montaggio più rapido e veloce di un normale tassello perché basta semplicemente avvitarla

W-UR, il tassello asimmetrico in nylon per eccellenza

  • Ø 8 mm con lunghezze da 60 a 160 mm
  • Ø 10 mm con lunghezze da 80 a 320 mm
  • tenuta per espansione del corpo plastico: la vite penetra nel tassello in nylon espandendolo alla perfezione contro le pareti del foro
  • anche per supporti di scarsa resistenza: mattoni deboli, tufo, ecc.
  • 4 teste: piana svasata – esagonale – cilindrica bombata – con filetto maschio
  • certificato: ETA (per fissaggio multiplo di sistemi non portanti in calcestruzzo e muratura) e resistenza al fuoco
  • non solo per serramenti: può essere utilizzato anche per fissaggi di profilati a C, clip, collari, listelli, ecc.
Bonus infissi, tende e zanzariere

    Contattaci

    Hai bisogno di maggiori informazioni sui nostri servizi per i progettisti?
    Compila il form per essere ricontattato a breve da un referente Würth.

    [honeypot controllocitta-584]

    *campi obbligatori

    Lascia un Commento