Additionally, paste this code immediately after the opening tag: Skip to main content

Insonorizzare un ambiente serve ad ottenere un ottenere un edificio tranquillo e ad aumentare il benessere di chi lo vive: questo è uno dei requisiti strutturali standard per molti clienti. Scopriamo quidni quale influenza hanno le fascette stringitubo sull’isolamento acustico e cosa guardare durante l’acquisto e l’installazione.

Fascette stringitubo antirumore: la giusta progettazione

Crepe, sibili, colpi: se l’insonorizzazione non viene eseguita correttamente, si possono sentire chiaramente i rumori nei tubi o nei radiatori. Un grosso fastidio, soprattutto nei condomini e negli uffici e la privacy e il benessere risentono con un’insonorizzazione insufficiente. Se il cliente si lamenta con il progettista o l’installatore, il difetto strutturale può diventare anche un problema legale.

Come eseguire una corretta insonorizzazione?

Trasmissione del rumore aereo e da calpestio, rumore dell’installazione,  valori limite del suono: il tema dell’insonorizzazione è regolato dal DPCM 5/12/97 (legge quadro 447/95). Questa legge stabilisce i requisiti acustici passivi degli edifici, al fine di ridurre l’esposizione all’eccessivo rumore, con specifico riferimento alla qualità dell’edificio nella sua totalità e non nelle sue singole parti, definendo così deii requisiti minimi  per l’isolamento acustico legalmente vincolanti e regolamentati dalle autorità edilizie.  Questa legge ha lo scopo di proteggere dall’inquinamento acustico ma non garantisce la privacy assoluta.

Come si misurano le prestazioni di un isolamento acustico?

Lo standard dei requisiti acustici passivi è determinato da una serie di indici i cui parametri determinano la classificazione degli edifici e i limiti previsti per ciascuna categoria.

  • R’w: indice di potere fonoisolante apparente fra partizioni, definisce le prestazioni di isolamento acustico di divisori (pareti e solai) espresso in dB.
  • D2m,nt,w: isolamento acustico normalizzato di facciata espresso in dB (per i rumori aerei prevenienti dall’esterno).
  • L’n,w: indice normalizzato del livello di rumore da calpestio fra ambienti di un solaio finito.
  • LASmax: livello massimo prodotto da impianti tecnologici a servizio discontinuo (bagni, scarichi idraulici, ascensori, ecc.).
  • LAeq: livello equivalente di rumore prodotto da impianti tecnologici ad uso continuo (condizionatori, riscaldamento, ecc.).

L’abbattimento acustico in Italia è fissato a 50 db per tutti gli edifici, ad eccezione degli ospedali (ed assimilati), il cui valore di riferimento è fissato a 55 db.
La norma europea sull’isolamento acustico dell’immobile nelle costruzioni residenziali è regolamentata da una legge europea che ne determina la classificazione: la UNI 11367 del 2010, una norma che prevede quattro classi di valutazione dell’isolamento acustico degli immobili ad uso abitativo, dove la classe 1 identifica il livello più alto e ‘silenzioso‘ e la classe 4 quello più ‘rumoroso’.

CLASSE R’w D2mntw L’nw Lid Lic
I ≥ 56 ≥ 43 ≤ 53 ≤ 30 ≤ 25
II ≥ 53 ≥ 40 ≤ 58 ≤ 33 ≤ 28
III ≥ 50 ≥ 37 ≤ 63 ≤ 37 ≤ 32
IV ≥ 45 ≥ 32 ≤ 68 ≤ 42 ≤ 37

Misure di insonorizzazione inadeguate possono essere corrette in seguito ma con grande difficoltà o con grandi spese. È quindi importante specificare nel contratto di costruzione le corrispondenti accettazioni parziali durante la fase di costruzione. In questo modo è possibile rilevare in anticipo errori di progettazione e tecnici.

Come nasce il rumore inquietante?

Il suono può propagarsi in mezzi solidi (rumore trasmesso dalla struttura), liquidi (rumore trasmesso dai liquidi) e gassosi (rumore trasportato dall’aria). Le onde sonore che causano rumori di disturbo negli edifici hanno spesso attraversato diverse di queste fasi.

Per esempio, nella vita di tutti i giorni, c’è il giorno del bucato dai vicini. Nel tubo di scarico si generano rumori liquidi e strutturali e le onde sonore vengono trasmesse all’edificio mediante le fascette stringitubo e si propagano nella struttura come rumore attraverso la struttura stessa. Il suono ha già fatto molta strada, ma c’è ancora molto da fare: il rumore trasmesso dalla struttura viene convertito in rumore aereo su pareti, soffitti e pavimenti.

I rumori fastidiosi possono essere evitati disaccoppiando acusticamente l’acqua potabile, l’acqua di scarico e le tubazioni o le pompe del riscaldamento dall’edificio. Ciò si ottiene con fascette stringitubo testate in termini di insonorizzazione.

Quali fascette stringitubo sono quelle giuste?

Inserto in gomma o meno, fascetta per tubi solari o di refrigerazione: per tenere traccia della giungla delle fascette per tubi, ti diamo consigli che dovresti assolutamente considerare al momento dell’acquisto:

  • Utilizzare fascette stringitubo con un inserto isolante, come la gomma. Questo conduce il rumore strutturale molto male.
  • Acquista fascette stringitubo con prova di insonorizzazione. Verifica che la perdita di trasmissione sia stata misurata durante dei test di insonorizzazione, favorendo dei valori acusticamente più sicuri.
  • Scegli la dimensione giusta delle fascette per tubi e dai un’occhiata critica alle serie di fascette per tubi che hanno diametri diversi ma un livello sonoro uniforme. La capacità di smorzamento dipende molto dal diametro delle fascette stringitubo.
  • Prestare attenzione all’uso previsto della fascetta stringitubo: un tubo solare diventa più caldo e si espande più di un tubo dell’acqua calda, ad esempio.

Cosa devi considerare durante l’installazione?

Non solo l’acquisto, ma anche l’installazione delle fascette per tubi richiede conoscenze specialistiche. Questi suggerimenti possono aiutarti a garantire l’insonorizzazione negli edifici:

  • Non serrare eccessivamente le fascette stringitubo: la gomma non deve fuoriuscire
  • Non rimuovere mai la gomma delle fascette stringitubo
  • Non considerare le fascette stringitubo separatamente dai prodotti associati, come guide di montaggio o sistemi di tubazioni
  • Riduci il più possibile il numero dei singoli punti di attacco, che sono adatti ai percorsi delle linee di distribuzione e le guide di montaggio
  • Conserva le fascette stringitubo diverse separatamente ed etichettate

Per concludere, progettare l’insonorizzazione nella fase di pianificazione iniziale aiuta a evitare rischi di responsabilità. Würth ti supporta con fascette stringitubo testate per l’isolamento acustico e altri componenti VARIFIX ® testati per l’isolamento acustico, come gomma per rotaie, elementi fonoisolanti e tamponi in gomma-metallo. Puoi trovare la giusta costruzione di binari con il software tecnico Würth.

    Hai bisogno di maggiori informazioni sul prodotto?

    Compila il form per essere ricontattato a breve da un referente Würth.