Intervista all’Ing. Marco Spadaro sugli ancoranti e sul loro corretto utilizzo in ambito professionale

Il portale tecnico Ingenio ha recentemente intervistato l’Ing. Marco Spadaro dell’Ufficio Tecnico di Würth Italia sugli ancoranti, che Würth conosce perfettamente grazie alle proprie gamme tecniche e ai moduli software dedicati.

Oltre a riproporre una sintesi di questo contributo, ti invitiamo a leggere il nostro approfondimento sulle tipologie di ancoranti e tasselli.

Tasselli e ancoranti

Ing. Spadaro, cos’è un ancorante e a cosa serve?

Un ancorante consiste in un sistema di elementi che hanno il compito di trasferire le sollecitazioni al materiale di supporto in cui sono installati. Si parla di sistema perché un fissaggio può essere realizzato, ad esempio, con una barra d’ancoraggio e una resina chimica. Nella maggior parte dei casi si parla di applicazioni nel calcestruzzo o nella muratura. Per quanto riguarda il calcestruzzo, Würth ha nel proprio catalogo ancoranti del tipo post installato, per applicazioni cioè nel calcestruzzo indurito e che si differenziano da quelle tipologie che vengono inserite nell’elemento costruttivo prima del getto del calcestruzzo.

Quali tipologie di ancoranti esistono e per cosa si differenziano?

Si possono individuare dal punto di vista pratico tre macrofamiglie di ancoranti: quelli cosiddetti pesanti, quelli leggeri e i chimici. I termini non sono proprio corretti, poiché la normativa non prevede queste differenziazioni, tuttavia possono tornare utili all’utente che deve selezionare un ancorante. Si distinguono gli ancoranti chimici e meccanici e per questi ultimi un’importante differenziazione si basa sul meccanismo di funzionamento; gli ancoranti meccanici possono poi diversificarsi per il materiale, che può essere in acciaio o in materiale plastico. Una catalogazione importante è data dalla tipologia di fissaggio da realizzare, per cui si possono distinguere gli ancoranti strutturali e quelli non strutturali. Gli ancoranti strutturali devono avere la marcatura CE, che naturalmente dà garanzie maggiori, assicurando la conformità alle specifiche tecniche e alle norme esistenti.

Quali criteri devono guidare il tecnico nella scelta del corretto ancorante?

Innanzitutto occorre conoscere bene il materiale di supporto, le relative caratteristiche meccaniche e le sollecitazioni, perché anche l’entità del carico è uno dei parametri importanti che influenza la scelta di un prodotto rispetto a un altro. Se si tratta di un ancoraggio strutturale la scelta deve ricadere sui prodotti marcati CE. La selezione avviene anche attraverso la progettazione dell’ancoraggio. Il fissaggio strutturale infatti va progettato e a tale scopo rappresentano uno strumento importante i software di calcolo specifici che consentono di trovare in modo agevole il prodotto più adatto che soddisfi le verifiche strutturali necessarie previste dalle norme.

Anche la progettazione dei sistemi di fissaggio ricopre quindi un ruolo fondamentale, che strumenti fornisce Würth per i professionisti?

Würth mette a disposizione il Würth Technical Software II, scaricabile gratuitamente e utilizzabile senza limiti di tempo. All’interno ci sono diversi moduli e in particolare due moduli di progettazione degli ancoraggi: uno per il calcolo dell’ancoraggio strutturale meccanico o chimico anche in presenza di sollecitazioni sismiche, cicliche oppure in condizioni di incendio; poi c’è il modulo Rebar che permette di calcolare le connessioni tra elementi in calcestruzzo attraverso l’ancoraggio di ferri d’armatura con l’ancorante chimico; ad esempio un pilastro collegato in fondazione o una trave connessa a una parete o a una porzione di solaio. Questi software rispettano le norme di calcolo e consentono di ottenere una relazione tecnica, con tutti i riferimenti normativi, i passaggi analitici, gli schemi, le immagini e le tabelle che la rendono leggibile e utilizzabile dal progettista. Le tabelle presenti nei vari cataloghi tecnici possono essere utili per un pre-dimensionamento e per una valutazione del prodotto, ma per un calcolo corretto secondo normativa è necessario avvalersi del software.

    Contattaci

    Hai bisogno di maggiori informazioni sui nostri servizi per i progettisti?
    Compila il form per essere ricontattato a breve da un referente Würth.

    [honeypot controllocitta-584]

    *campi obbligatori