Cosa c’entra Würth con i mulini ad acqua?

Il piccolo artigiano è la spina dorsale dell’economia. È ciò che ha spinto noi di Würth fino ad Amblar – alta Val di Non; è la passione speciale della Pezzini Giovanni & C. Snc. wurth Un amore per il legno e per il recupero delle tradizioni che lo ha spinto ad imparare la meccanica e le leggi dell’idraulica per restaurare le ruote dei vecchi mulini ad acqua, che ancora in queste zone sono perfettamente funzionanti. La sua opera consiste nella preparazione dei pezzi in massello fresati, dei canali per convogliare l’acqua alla ruota, degli alberi per sostenere la ruota stessa ed anche ai buratti (arnesi a forma di cassone in cui, ad opera di uno staccio scosso dal girare di una ruota, la crusca viene separata dalla farina). La meticolosità e la volontà di effettuare dei restauri filologici ha posto il signor Pezzini di fronte ad un problema. Come realizzare i “bulloni quadrati” che storicamente venivano utilizzati ma battuti a mano? wurth mulini acqua wurth articolo mulini acqua                     Per rispondere a questa domanda interviene Würth! Una barra di acciaio, tagliata quadrata e forata con la nostra punta a maschiare (Art. 0653 951 2), poi una barra filettata, delle viti per legno, del mastice ed il gioco è fatto! Degli splendidi mulini ad acqua riportati in vita e pronti per macinare i grani (ndr. che il signor Pezzini coltiva) ed ottenere delle farine di altissima qualità, che poi la figlia trasforma in ottimo pane. Ecco come vedete da una “semplice punta” abbiamo fatto un giro completo.

Lascia un Commento