Le normative del lattoniere: tutto quello che c’è da sapere per un’installazione dagli alti standard qualitativi

Conoscere adeguatamente il quadro normativo del lattoniere è un aspetto importante per il professionista in quanto la lattoneria edile è utilizzata in un ampio range di costruzioni, sia civili che industriali. Il lattoniere lavora con diversi tipi di materiali (acciaio inox, lamiera zincata, alluminio, rame, ecc) che sono per lo più soggetti al deterioramento nel corso del tempo, generato principalmente dagli agenti atmosferici sfavorevoli (pioggia, neve e vento). Per garantire un’installazione duratura e solida è importante che il lattoniere conosca le normative, assicurando così al committente un lavoro di alto livello.

Il quadro normativo del lattoniere – riferimenti legislativi

Per la realizzazione di un lavoro di lattoneria edile a norma, il professionista deve attenersi alle seguenti disposizioni.

  • Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81, Testo Unico sulla salute e sicurezza sul lavoro Attuazione dell’articolo 1 della Legge 3 agosto 2007, n. 123 in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro (GU n. 101 del 30 aprile 2008 – Suppl. Ordinario n. 108) (Decreto integrativo e correttivo: GU n. 180 del 05 agosto 2009 – Suppl. Ordinario n. 142/L)
  • UNI 8090 Edilizia. Elementi complementari delle coperture. Terminologia
  • UNI 8178-1 Edilizia – Coperture – Parte 1: Analisi degli elementi e strati funzionali delle coperture discontinue
  • UNI 9177 Classificazione di reazione al fuoco dei prodotti combustibili
  • UNI 10372 Coperture discontinue – Istruzioni per la progettazione, l’esecuzione e la
  • manutenzione di coperture realizzate con elementi metallici in lastre
  • UNI EN 612 Canali di gronda con nervatura irrigidente frontale e pluviali giuntati a freddo di lamiera metallica
  • UNI EN 795:2012 Dispositivi individuali per la protezione contro le cadute – Dispositivi di ancoraggio
  • UNI EN 1991-1-3 Eurocodice 1 – Azioni sulle strutture – Parte 1-3: Azioni in generale – Carichi da neve
  • UNI EN 1991-1-4 Eurocodice 1 – Azioni sulle strutture – Parte 1-4: Azioni in generale – Azioni del vento
  • UNI EN 1991-1-5 Eurocodice 1 – Azioni sulle strutture – Parte 1-5: Azioni in generale – Azioni termiche
  • UNI EN 12056-3 Sistemi di scarico funzionanti a gravità all’interno degli edifici – Sistemi per l’evacuazione delle acque meteoriche, progettazione e calcolo
  • UNI EN 14783 Lastre e nastri metallici totalmente supportati per coperture, rivestimenti esterni e interni – Specifica di prodotto e requisiti
  • UNI CEI EN ISO/IEC 17024 Valutazione della conformità – Requisiti generali per organismi che eseguono la certificazione di persone.

Requisiti del servizio di lattoneria edile

  • requisiti generali: fanno riferimento agli aspetti di gestione organizzativa aziendale, nonché a quelli di presa in carico del servizio e di sottoscrizione del contratto di fornitura.
  • requisiti specifici: sono relativi alle attività operative e realizzative del servizio che riguardano la produzione, l’installazione e la manutenzione.
  • requisiti delle attività conclusive: riguardano gli aspetti relativi alla verifica finale ed alla consegna dei lavori.
normativa lattoniere-installazione grondaia

    Contattaci

    Hai bisogno di maggiori informazioni sui prodotti?
    Compila il form per essere ricontattato a breve da un referente Würth.

     

    [honeypot controllocitta-584]

    *campi obbligatori