Come guidare un cambiamento significativo in azienda? Intervista esclusiva a Jeff Immelt, ex Presidente & CEO di General Electric

Intervista esclusiva a Jeff Immelt

In questa intervista esclusiva – proposta da Würth in collaborazione con il WOBI (World of Business Ideas) – Jeff Immelt, Presidente & CEO di General Electric dal 2001 al 2017, svela ai leader la sua personale ricetta per guidare un cambiamento significativo in azienda.

Jeff Immelt

Jeff Immelt è entrato in athenahealth e New Enterprise Associates (NEA) nel 2018, dopo essere stato per 16 anni Presidente & CEO di General Electric. Impegnatosi nella trasformazione di GE in una società industriale digitale più semplice, più forte e più focalizzata, Immelt ha rinnovato la strategia, l’impronta globale, la forza lavoro e la cultura dell’azienda. A testimoniare il suo successo, il raddoppio degli utili aziendali e la restituzione di 143 miliardi di dollari in dividendi, più che nell’intera storia della società.

Per ben tre volte Immelt è stato nominato uno dei World’s Best CEOs da Barron’s e General Electric è entrata nelle selezione di Fortune delle America’s Most Admired Company, risultando inoltre una delle The World’s Most Respected Companies nei sondaggi di Barron’s e Financial Times. Immelt ha ricevuto numerosi premi per la leadership aziendale.

Come può un leader guidare un cambiamento straordinario?

Per guidare il cambiamento è necessario cambiare i processi in azienda, ma, quando si è un leader, è necessario cambiare anche mentalità. La maggior parte dei cambiamenti ha entrambe queste componenti. In termini di processo, il cambiamento consiste nello svuotare sedi, localizzare capacità e risorse, delegare decisioni. Ma credo che, come leader, sia fondamentale cambiare il modo di passare il proprio tempo. Non si può trascorrere troppo tempo in sede, è necessario cambiare il modo di pensare al rischio, bisogna essere disposti a portare rischi e capacità sul campo. Quindi, per guidare un cambiamento straordinario, un leader non deve solo cambiare tutto ciò che lo circonda, ma anche il modo in cui funziona la sua mente.

Per guidare un cambiamento straordinario, un leader non deve solo cambiare tutto ciò che lo circonda, ma anche il modo in cui funziona la sua mente

E quando il cambiamento sembra rischioso?

In sede tutto sembra rischioso, vero? Ad esempio, quando sei in sede e cerchi di lavorare a un progetto in Nigeria, ogni opportunità sembra piccola e ogni decisione rischiosa. Quando vai in Nigeria e realizzi che il Paese ha un deficit di elettricità di 40 gigawatt e che è circondato da gas naturale, niente sembra rischioso. Si tratta di essere in grado di vedere le cose in modo davvero autonomo. Il mio consiglio ai leader è questo: non seguite l’opinione comune, considerate le cose per conto vostro.