Tasselli per calcestruzzo cellulare: quali sono i migliori ancoranti per materiali leggeri e porosi?

I fissaggi su superfici morbide e porose richiedono sempre un’attenzione particolare. Per evitare danni non basta solo l’esperienza, occorre anche avere i prodotti giusti.

Se devi lavorare su un materiale come il Gasbeton servono quindi specifici tasselli per calcestruzzo cellulare, diversi rispetto a quelli per il calcestruzzo classico.

Vediamo allora quali sono i migliori ancoranti per calcestruzzo cellulare!

Perché usare appositi tasselli per calcestruzzo cellulare?

Ci sono tanti nomi per indicare il calcestruzzo cellulare: cemento spugno, Gasbeton, Ytong ma anche Siporex o Thermalite.  Il termine tecnico è però AAC – (calcestruzzo aerato autoclavato) e fa parte dei calcestruzzi leggeri. Ha infatti una massa volumetrica compresa tra i 300 e 2000 kg/m³, decisamente più bassa rispetto ai 2200-2600 kg/m³ del comune calcestruzzo.

L’AAC è composto da acqua, cemento, calce, sabbia silicea ed è decisamente poroso.

Le proprietà che derivano dalla sua particolare struttura e leggerezza sono molto apprezzate. Ecco perché il calcestruzzo cellulare è così tanto utilizzato. Oltre ad essere ignifugo e resistente all’acqua ha infatti ottime capacità di assorbimento acustico ed è un eccellente isolante termico. Inoltre si lavora con facilità ed è anche piuttosto economico.

Al tempo stesso però, la sua tipica struttura alveolare lo rende molto friabile e poco resistente al taglio. Se non si usano specifici tasselli per calcestruzzo cellulare si può quindi rompere facilmente.

I diversi tipi di tasselli per calcestruzzo cellulare e come individuare quello giusto

Per individuare il giusto ancorante è importante fare quindi alcune valutazioni. Ovviamente per prima cosa bisogna conoscere il carico da ancorare e poi la classe di resistenza del calcestruzzo. È un valore che si misura in N/mm² e indica la resistenza alla compressione. I parametri più comuni sono AC2 (2,5 N/mm²) e AC4 (5 N/mm²)

Sulla base di queste considerazioni potrai scegliere tra tasselli per calcestruzzo cellulare in plastica o metallo.

Tasselli per calcestruzzo cellulare in nylon

Sono la soluzione ideale per carichi non troppo pesanti e calcestruzzo con classe di resistenza AC2 o AC4. Perfetti per fissare ad esempio canaline, fermacavi, scatole portafusibili o raccordi per lavandini, hanno una forma a tre segmenti che ottimizza l’ancoraggio ad espansione. Le lamelle sporgenti si inseriscono infatti nel calcestruzzo cellulare e, durante l’avvitamento, permettono alla vite di ancorarsi per attrito.

Tasselli per calcestruzzo cellulare in acciaio

Per carichi più pesanti come tubature idrauliche o del gas è meglio orientarsi su tasselli per calcestruzzo cellulare in acciaio.

Sono spesso ancoranti multiuso, adatti anche ad altri materiali porosi come pietra pomice o anche calcestruzzo leggero.

Si fissano con estrema facilità e senza preforo (quasi sempre!) e sono indicati soprattutto per calcestruzzo cellulare con classi di resistenza AC2 o AC4.

Tasselli per calcestruzzo cellulare in ABS

Un’ultima alternativa sono i tasselli per calcestruzzo cellulare in ABS, ideali per fissaggi secondari su Gasbeton. Rispetto alla comune plastica, l’ABS è più robusto e resistente agli urti e al deterioramento e mantiene ottime qualità anche a temperature estreme, comprese tra -40 °C e +80 °C.

I tasselli in ABS possono quindi essere utilizzati anche in ambienti umidi o all’aperto, abbinati a una vite in acciaio inox.

La nuova vite W-PS sarà l’alleata perfetta per fissaggi in calcestruzzo cellulare, AAC, calcestruzzo aerato autoclavato, gasbeton e ytong. Scopri di più sulla testa pan-head e intaglio TX30 e prova la facilità di una vite che si avvita e svita in un attimo.

Vai all’articolo sulla W-PS >

    Contattaci

    Hai bisogno di maggiori informazioni sui prodotti?
    Compila il form per essere ricontattato a breve da un referente Würth.

     

    [honeypot controllocitta-584]

    *campi obbligatori