Storia del Gruppo Würth tra XX e XXI secolo

Insieme più forti: Marion Würth, Reinhold Würth, Markus Würth e Bettina Würth si rallegrano per il Premio Tedesco dedicato ai fondatori 2004.

Parallelamente alla mostra storico-artistica “Nasi odorano tulipani. L’arte irregolare nella Collezione Würth” è visitabile negli spazi dell’Art Forum Würth Capena una mostra dedicata alla storia del Gruppo Würth, dalla fondazione sino ai giorni nostri. Punto di partenza è il 1935, anno in cui il 20 aprile è nato a Öhringen (Baden-Württemberg) il Prof. Dr. h. c. mult. Reinhold Würth, l’imprenditore di successo che quest’anno festeggia i suoi 80 anni. A lui, figlio di Alma e Adolf Würth, si deve l’incredibile sviluppo e l’evoluzione della ferramenta di Künzelsau da impresa di piccole dimensioni a multinazionale presente in ben 84 Paesi del mondo e marchio leader nel settore del montaggio e fissaggio professionali.

 

La mostra, che viene presentata sotto forma di linea del tempo, intende celebrare i 70 anni di attività del Gruppo Würth e al tempo stesso rievocare gli eventi più salienti della storia mondiale tra il XX e il XXI secolo, con un’attenzione particolare alle date storiche della Germania e dell’Italia. Oltre ai successi conseguiti dal Gruppo Würth, sono evidenziati anche quelli ottenuti da Würth Srl dall’anno della sua fondazione nel 1963 fino ad oggi. Ogni decennio è introdotto da un fatto memorabile della storia dell’arte, a voler ricordare il forte legame del Gruppo Würth con la sua Collezione che ad oggi conta più di 16.000 opere prevalentemente di arte contemporanea.

Fino al 21.01.2017

Potrebbe interessarti anche questo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *